L'Aeegsi, l'Autorità per l'Energia Elettrica, il Gas e il Sistema Idrico, cambia nome e amplia le sue competenze. Con la Delibera 1/2018/A dell'ultima Legge di Bilancio, l'Autorità per l'Energia cambia la sua denominazione e diventa ARERA, acronimo di Autorità di Regolazione per Energia Reti e Ambiente, estendendo le sue attività anche alla regolazione dei rifiuti, pur continuando a garantire l'efficienza e la trasparenza della fornitura di luce e gas e dei servizi idrici.

Da leggere: Aumenti bollette luce e gas da gennaio 2018

Compiti e i servizi offerti dall'Autorità di Regolazione per Energia Reti e Ambiente (ex Aeegsi)?

Proprio come l'Aeegsi, anche ARERA - l'Autorità di Regolazione per Energia Reti e Ambiente - si presenta come un organismo indipendente, lasciando inalterati i suoi valori. Tutte le sue attività saranno mirate a tutelare gli interessi degli utenti, a garantire l'efficienza e la qualità dei servizi offerti attraverso una costante attività di regolazione e di controllo e la loro diffusione sul territorio nazionale.

La grande novità che accompagna l'introduzione di ARERA riguarda però la regolazione del settore dei rifiuti, che comporterà non solo degli interventi organizzativi e gestionali, ma anche un rifacimento delle singole attività di riciclo dei rifiuti. Le principali attività dell'Autorità di Regolazione per Energia Reti e Ambiente saranno nello specifico:

  • stabilire le tariffe per i settori energetici e garantire l'accesso degli operatori;
  • predisporre e aggiornare il sistema tariffario previsto per il servizio idrico e dei rifiuti;
  • stabilire i criteri per la determinazione dei contributi di allacciamento delle utenze alla rete di telecalore e le modalità per l'esercizio del diritto di "scollegamento";
  • promuove l'attuazione di investimenti infrastrutturali;
  • garantire la pubblicità e la trasparenza dei servizi offerti;
  • promuove più alti livelli di concorrenza e l'integrazione dei mercati e delle reti a livello internazionale;
  • promuove l'uso razionale delle risorse energetiche e l'adozione di misure per uno sviluppo sostenibile;
  • aggiorna trimestralmente le condizioni economiche per i clienti del servizio tutelato dell'energia;
  • garantire la tutela e la corretta informazione dei consumatori;
  • garantire una costante attività di monitoraggio, vigilanza e controllo anche in collaborazione con la Guardia di Finanza e altri organismi;
  • offrire un servizio di qualità, che garantisca l'accesso e la sicurezza per gli utenti e preveda degli incentivi per l'impiego di fonti rinnovabili e assimilate.
  • imporre sanzioni e valutare eventualmente gli impegni delle imprese mirati a ripristinare gli interessi lesi.

Quali sono i servizi e i contatti utili per gli utenti?

Con l'introduzione di ARERA cambierà anche la denominazione dello Sportello per il consumatore di energia dell'Autorità, istituito nel 2009, che diventerà Sportello per il consumatore energia e ambiente. Il servizio includerà anche la gestione dei servizi idrici e fornirà tutte le informazioni utili per l'erogazione del bonus sociale idrico.

Gli utenti potranno contattare l'Autorità di Regolazione per Energia Reti e Ambiente usando i seguenti contatti:

via mail: info@arera.it; protocollo.aeegsi@pec.energia.it;

numero verde: 800.166.654

Per ricevere informazioni o assistenza in caso di controversie e segnalazioni:

fax: 800 185 024

via e-mail: info.sportello@acquirenteunico.it; controversie.sportello@acquirenteunico.it; au@pec.acquirenteunico.it;

sede: Sportello per il consumatore Energia e Ambiente presso Acquirente Unico Spa

via Guidubaldo del Monte 45 00197 Roma