Come saprai, a partire dallo scorso anno è stato introdotto il canone Rai in bolletta. Dal 2017, tutti i possessori di un apparecchio televisivo atto o adattabile alla ricezione dei canali Rai, si sono visti addebitare il costo del canone TV direttamente sulla bolletta della luce.

Tuttavia, la Legge di Stabilità 2016 prevede alcuni casi di esenzione sul Canone Rai. Ma quando non si paga il canone Rai? Oltre che per mancanza di TV o per possesso di un televisore utilizzato presso una seconda casa, vi è un'altra circostanza che permette di accedere all'esonero canone Rai. Stiamo parlando dell'esenzione canone Rai per pensionati.

Continua a leggere questo articolo per scoprire a quanto ammonta lo sconto canone Rai per pensionati e come richiedere l'esonero canone Rai per anziani.

Canone Rai pensionati: sconto canone TV per gli anziani

Come anticipato, tra i casi di particolare esonero dal canone TV ordinario troviamo anche la categoria dei cittadini ultrasettantacinquenni. Ma chi, nello specifico, può usufruire dello sconto canone Rai per pensionati? È presto detto. Per poter accedere all'esenzione canone Rai anziani è necessario:

  • avere compiuto 75 anni
  • avere un reddito annuo non superiore a 6.713 euro

DA LEGGERE: Canone Rai: l'Autorità risponde alle domande dei contraenti

Come richiedere l'esonero canone Rai per gli anziani?

Per poter accedere allo sconto sul canone TV, il pensionato è tenuto ad inviare all'Agenzia dell'Entrate la cosiddetta dichiarazione sostitutiva di richiesta di esenzione. La richiesta dovrà essere accompagnata da un documento d'identità valido del richiedente e dal modulo esenzione canone Rai 2018.

Gli anziani che usufruiscono dell'esonero canone Rai per la prima volta devono presentare la richiesta di esenzione entro il 30 Aprile 2018. Per i pensionati che invece desiderano beneficiare dello sconto sul canone TV a partire dal secondo semestre, la scadenza è il 31 Luglio 2018.

Una volta compitalto il modulo, quest'ultimo dovrà essere spedito via posta raccomandata (insieme alla copia del documento d'identità) al seguente indirizzo:

Agenzia delle Entrate – Ufficio Torino 1 Sat – Sportello abbonamenti tv – Casella Postale 22- 10121 – Torino

In alternativa, la richiesta di esenzione canone Rai pensionati potrà essere consegnata dal richiedente presso un qualsiasi ufficio territoriale dell'Agenzia delle Entrate.

Per continuare ad usufruire delle agevolazioni sul canone TV anziani negli anni successivi, non sarà necessario presentare nuovamente la dichiarazione sostitutiva, a meno che non si perdano i requisiti di accesso all'esenzione canone Rai per pensionati.

Infine i pensionati che, in presenza dei requisiti previsti, hanno pagato il canone TV per il 2008, 2009, 2010, 2011, 2012, 2013, 2014 e 2015 possono richiedere il rimborso della tassa radiotelevisiva tramite il modulo rimborso canone Rai accompagnato dalla dichiarazione sostitutiva di richiesta di esenzione.