Offerte Gas e Riscaldamento: compara le migliori tariffe del libero mercato

Come risparmiare sulla bolletta del gas?

Scopri cosa pensa la community:
Come risparmiare sulla bolletta gas e riscaldamento: tutte le info | SuperMoney 5,00 su 5 in base a 1 valutazioni. 1 recensioni.
Leggi le opinioni
Ti siamo stati utili?
Raccomandaci su Google

La bolletta del gas rappresenta una delle principali voci di spesa nei bilanci di molte famiglie italiane, soprattutto durante la stagione invernale. Il riscaldamento delle abitazioni, l’acqua calda e la cottura dei cibi sono le principali modalità di impiego del gas naturale, che rappresenta quindi una risorsa indispensabile per soddisfare delle esigenze primarie.

Adottando qualche accorgimento è però possibile risparmiare sulla bolletta del gas senza per questo dover stravolgere il proprio stile di consumo. Le principali azioni da compiere riguardano:

  • la scelta di una tariffa gas vantaggiosa e in linea con le proprie esigenze;
  • l’adozione di uno stile di consumo attento e responsabile;
  • la scelta di soluzioni energetiche in grado di offrire la massima efficienza energetica garantendo un ridotto impatto ambientale.

 

 

Come scegliere l'offerta gas più vantaggiosa?

Il primo passo da compiere per tagliare i costi delle bollette riguarda la scelta di un’offerta gas vantaggiosa, che sappia adeguarsi alle proprie esigenze, garantire delle buone prestazioni energetiche e delle significative prospettive di risparmio. Per trovare l’offerta giusta occorre analizzare le tariffe gas proposte dai vari operatori del libero mercato e confrontarle con le condizioni previste dal proprio piano tariffario.

In questa fase di valutazione occorre focalizzare l’attenzione soprattutto su alcuni aspetti, primi fra tutti il costo della materia prima, ovvero il prezzo del gas al metro cubo, espresso in Smc. La seconda voce di spesa da valutare riguarda i servizi di vendita, ovvero i costi sostenuti dal fornitore per le attività di acquisto e rivendita della materia prima. Questa voce di spesa può variare a seconda della compagnia scelta.

Un altro aspetto da analizzare riguarda la tipologia del piano tariffario che potrà essere a prezzo bloccato oppure a prezzo indicizzato.

  • Le offerte gas a prezzo bloccato prevedono un prezzo vantaggioso solo per un periodo limitato (in genere 12/24 mesi), ma possono prevedere delle variazioni al termine della promozione.
  • Le offerte gas a prezzo indicizzato possono adeguarsi ai prezzi stabiliti dall’Autorità oppure seguire le formule di indicizzazione delle varie compagnie. Queste formule sono però più esposte alle variazioni sul prezzo, sia aumenti sia ribassi.

Nella valutazione bisognerà infine includere anche i servizi offerti dalla compagnia, come ad esempio le modalità di pagamento delle bollette (bollettino postale o domiciliazione bancaria), l’assistenza alla clientela e perfino la presenza di eventuali offerte e vantaggi esclusivi riservati ai clienti.

Torna su

 

Come ridurre i consumi di gas in casa?

L’adozione di stile di consumo attento e responsabile, che consenta di eliminare gli sprechi ottimizzando l’impiego delle risorse energetiche contribuisce senza dubbio alla riduzione dei consumi e quindi al calo degli importi delle bollette. Ecco alcuni semplici suggerimenti da seguire.

  • Impostare la temperatura interna tra i 18 e i 20 °C e dotare i termosifoni di valvole termostatiche per garantire una gestione più attenta del riscaldamento.
  • Azionare l’impianto di riscaldamento solo quando è necessario, spegnendolo durante la notte e quando in casa non c’è nessuno.
  • Elimina gli spifferi e tutte le possibili dispersione di calore, controllando la qualità dei sistemi di isolamento, come porte e finestre.
  • Verificare il grado di isolamento dei tetti e delle pareti esterne dell’abitazione.
  • Effettuare la periodica manutenzione degli impianti e tutti i controlli che possano garantire il massimo dell’efficienza e della sicurezza.

In caso di impianti molto vecchi è opportuno valutare l’ipotesi della sostituzione della caldaia e orientare la scelta verso soluzioni energetiche di nuova generazione, in grado di offrire delle ottime prestazioni energetiche e un ridotto impatto ambientale.

Torna su

 

Tagliare i costi in bolletta richiedendo il Bonus gas

Tutte le famiglie che vivono in una condizione economica disagiata e non riescono a fronteggiare il pagamento delle bollette del gas possono richiedere il Bonus gas. Si tratta di una forma di agevolazione riservata a tutti i clienti domestici intestatari di una fornitura di gas naturale.

Il provvedimento, reso operativo dall’Autorità dell’Energia, garantisce degli sconti sui costi della fornitura annuale di gas. Per accedere a questa forma di agevolazione occorre possedere i requisiti richiesti - primi fra tutti i limiti di reddito - e presentare tutta la documentazione. Il Bonus gas ha una durata annuale ed è rinnovabile. Il suo importo varia in base al numero dei componenti del nucleo familiare, alle modalità di impiego del gas e alla zona climatica di appartenenza. 

Torna su

Leggi tutti i commenti


Grazie per i consigli, ottimo articolo!
26-ott-2017
Il tuo voto5