Risparmiare sulle bollette di luce e gas attraverso l'impiego di energia prodotta da fonti rinnovabili è ormai una soluzione adottata da molti utenti. Oltre al ridotto impatto ambientale degli sistemi energetici di questo tipo, una delle principali motivazioni che spinge sempre più persone a sostituire i vecchi impianti elettrici e di riscaldamento con queste soluzioni energetiche riguarda proprio la certezza del risparmio, che si traduce in un calo degli importi delle bollette.

Da leggere: Come risparmiare energia in casa durante l'estate?

Energie rinnovabili: quali vantaggi garantiscono?

Prima di descrivere il funzionamento e i vantaggi offerti dai vari sistemi energetici green, ti ricordiamo le energie rinnovabili sono definite tali proprio perché generate da fonti inesauribili, come il sole, il vento o il calore della terra, e per questo utilizzabili anche dalle generazioni future.

Il secondo vantaggio riguarda la totale assenza di sostanze inquinanti o di scarto generate dal loro impiego. Infatti, a differenza dei combustibili fossili che emettono sostanze inquinanti (ad esempio polveri sottili e anidride carbonica) durante il processo di combustione, l'utilizzo delle energie rinnovabili non comporta l'emissione di alcuna sostanza inquinante.

Ma quali sono le soluzioni energetiche per la casa che prevedono l'uso esclusivo di energia green, ovvero prodotta da fonti rinnovabili?

Come usare l'energia rinnovabile in casa?

Come dicevamo, i vantaggi derivanti dall'impiego di risorse energetiche ha spinto tantissime persone a sostituire o integrare i vecchi sistemi energetici con nuove soluzioni energetiche, come: impianti fotovoltaici, turbine eoliche e impianti geotermici domestici. Vediamo come funzionano e quali vantaggi possono offrire.

Come usare l'energia solare? 

Gli impianti fotovoltaici hanno subito un enorme diffusione nel corso degli ultimi anni, anche grazie alle agevolazioni fiscali previste dagli Ecobonus. Sebbene richiedano un investimento iniziale consistente per l'acquisto dei moduli solari, questi sistemi possono garantire un buon di risparmio sugli importi delle bollette luce. I nastri fotovoltaici sono un'altra soluzione molto apprezzata e funzionale. Dotati di una superficie flessibile e adesiva, possono adattarsi a qualunque tipo di superficie.

Che cos'è l'energia geotermica e come utilizzarla in casa? 

L'energia geotermica - prodotta dalla crosta terrestre – è invece la fonte energetica rinnovabile meno usata, sebbene le pompe di calore si stiano progressivamente diffondendo in molte abitazioni. Grazie ad un impianto di questo tipo è possibile regolare la temperatura interna di un'abitazione sia durante la stagione invernale, sia durante la stagione estiva. Il principale vantaggio di questo tipo di energia riguarda proprio la sua costante disponibilità, indipendentemente dalle condizioni atmosferiche e dal momento della giornata.

Come usare l'energia prodotta dal vento? 

Le turbine eoliche sono probabilmente il sistema energetico meno utilizzato in ambito domestico. Infatti per funzionare hanno bisogno di ampie superficie e dovranno essere collocate in una zona tanto ventosa da favorirne la messa in movimento. Tuttavia il mercato energetico ha ideato anche dei micro impianti eolici, in grado proprio di soddisfare le esigenze dei privati.

Per ottimizzare il funzionamento di un impianto eolico domestico - ovvero "micro eolico" - bisognerebbe, non solo vivere in una zona ventosa, ma anche riuscire a collocare il generatore eolico ad almeno a 5 metri da terra o comunque ad un'altezza superiore rispetto a quelli di altri eventuali ostacoli come alberi, muri o abitazioni che potrebbero impedire il movimento delle correnti d'aria.