Con l'imminente scomparsa del mercato tutelato, l'Autorità per l'Energia lancia le nuove offerte Placet per le forniture di luce e gas. Si tratta di una particolare tipologia di tariffe che prevede condizioni contrattuali predefinite e un prezzo libero, pensate proprio per sostenere i piccoli consumatori, ovvero i clienti domestici e non domestici che registrano consumi limitati. Con l'aiuto dei nostri esperti di energia ti spiegheremo come funzionano le offerte placet e quali sono i vantaggi per gli utenti.

Cosa sono le offerte placet?

Con l'abolizione del servizio di maggior tutela, prevista per luglio 2019, saranno davvero tanti gli utenti che dovranno scegliere a quale compagnia energetica affidare le forniture di luce e gas. Per agevolare la scelta, l'Aeegsi ha introdotto le offerte Placet, acronimo di Prezzo Libero A Condizioni Equiparate di Tutela. Si tratta di offerte con caratteristiche standard, che tutti i venditori dovranno inserire nella loro offerta commerciale una volta abolito il regime di maggior tutela.

Lo scopo delle offerte placet è offrire agli utenti una proposta commerciale semplice e trasparente, che garantisca non solo una maggiore comprensione delle condizioni contrattuali, e che garantisca delle condizioni economiche agevolate.

Le offerte placet entreranno in vigore dal 1°ottobre 2017 per i clienti che hanno scelto la Tutela Simile e dal 1° luglio 2018 per tutti gli altri. Per sottoscriverle è necessario possedere un impianto elettrico a bassa tensione e registrare dei consumi annui di gas inferiori a 200.000 Smc.

Da leggere: Tariffe della Tutela Simile: cosa è cambiato nel mercato energetico?

Come funzionano le offerte placet?

Come dicevamo, le offerte placet prevedono alcune condizioni contrattuali uniche, fissate dall'Autorità, e altre definite in accordo tra le parti, ma sempre aderenti alle direttive generali. Vediamo le caratteristiche principali:

il prezzo: le offerte placet per la luce e il gas offrono la possibilità di scegliere tra prezzo fisso (previsto per tutta la durata del primo anno) e prezzo variabile (influenzato dall'aggiornamento periodico delle tariffe comunicate dall'Aeegsi e dai prezzi del mercato all'ingrosso).

La struttura del prezzo è invece unica, e si compone di una quota punto (€/cliente/anno) e di una quota energia (proporzionale ai volumi prelevati, espressi in €/kWh per l'energia elettrica e in €/Smc per il gas). Per la fatturazione si applicherà la disciplina del TIF - Testo integrato fatturazione. Non potranno essere previsti costi extra per servizi come: la ricezione della fattura o l'accesso ai propri consumi, ma saranno applicati degli sconti nel caso di fatturazione elettronica e domiciliazione dei pagamenti.

Quali sono i vantaggi per gli utenti?

Oltre alla maggiore trasparenza contrattuale e alla possibilità di avere un trattamento economico più equo, gli utenti che sceglieranno queste offerte potranno continuare beneficiare di tutti i vantaggi e le forme di tutela già attive. Ad esempio, le famiglie in condizioni di disagio economico/fisico potranno continuare a usufruire del Bonus sociale.

Per garantire la comprensione di tutte le fasi di passaggio al libero mercato, l'Autorità ha imposto a tutti i fornitori di energia di inviare entro tre mesi dalla scadenza del contratto una comunicazione scritta in cui si invita a scegliere un'offerta luce o gas del libero mercato, e nel caso in cui ciò non fosse fatto, a segnalare l'attivazione automatica di un'offerta placet.