Il Banco dell'energia è una Onlus promossa da A2A e dalle fondazioni AEM e ASM: la sua missione è aiutare le famiglie che non riescono più a far fronte alle spese quotidiane, a partire dalle bollette di luce e gas. Il Banco dell'energia sta raccogliendo fondi destinati al bando "Doniamo energia", in collaborazione con Fondazione Cariplo, per selezionare progetti di sostegno ai nuclei familiari in difficoltà: con il denaro raccolto si provvederà non solo a coprire le spese più urgenti, come quelle per la luce e per il gas di qualunque operatore energetico, ma anche a costruire percorsi per il reinserimento lavorativo e sociale delle persone coinvolte. Gli interventi concreti sul territorio verranno attuati da associazioni non profit selezionate insieme a Fondazione Cariplo, che si occuperà anche di coprire i costi di gestione del bando.

Come aderire all'iniziativa del Banco dell'energia

Ogni cliente di A2A Energia con un contratto di energia elettrica (mercato libero) o gas potrà donare attraverso la propria bolletta 19 euro, pari a 1,58 euro al mese: con questa cifra si potrà offrire ad una famiglia in difficoltà l'equivalente di una settimana di gas o due di elettricità. Si tratta quindi di donare, letteralmente, un po' di luce, calore e, perché no, anche un po' di speranza. Anche i titolari di contratti luce e gas con altri operatori possono partecipare: è possibile infatti contribuire con una donazione libera tramite bollettino postale, bonifico o carta di credito. Ad oggi le donazioni effettuate sono già state quasi 1500.

Anche le aziende possono aderire: a seconda dell'entità della donazione è possibile diventare partner Silver, Golden o Platinum del progetto, e ricevere il bollino di "partner dell'energia". Tante imprese hanno già contribuito, arrivando a donare fino ad un anno di luce per più di 200 famiglie.

Inoltre, A2A ha promosso una raccolta fondi destinata ai propri dipendenti e contribuisce al progetto raddoppiando tutte le donazioni effettuate dai propri clienti domestici, fino al raggiungimento dell'ambizioso obiettivo della raccolta di un milione di euro.

Fondazione Cariplo, a sua volta, si è impegnata a raddoppiare tale somma, dando così vita ad un bando da due milioni di euro per promuovere progetti in favore delle famiglie in difficoltà.

DA LEGGERE: Come risparmiare sulla bolletta della luce?

Come funziona il bando "Doniamo energia"?

Il bando per selezionare gli enti non profit che interverranno sul territorio ha già visto concludersi la prima fase, terminata il 15 marzo. Le onlus ha già inviato le proposte: progetti concreti per individuare i nuclei familiari bisognosi, aiutarli fornendo sostegno economico e beni di prima necessità e infine cercare soluzioni per la ripresa sul piano sociale e lavorativo. Nelle prossime settimane saranno comunicate le proposte ammesse alla seconda fase, tra cui saranno poi selezionate le più idonee . Le iniziative di sostegno saranno attuate in Lombardia, con una durata tra i 12 e i 24 mesi: il Banco dell'Energia e Fondazione Cariplo si occuperanno di monitorarne il buon esito.