Se sei alla ricerca di una tariffa per l'energia elettrica che ti consenta di risparmiare e di tutelare l'ambiente potrai valutare le condizioni previste dall'offerta Energia Pura Casa di Enel. L'offerta ti garantisce il prezzo bloccato della componente energia per tutto il primo anno e per tutte le fasce orarie e in più la sicurezza di utilizzare solo energia pura certificata, ovvero proveniente da fonti energetiche rinnovabili. Vediamo subito i dettagli!

Energia Pura Casa: di cosa si tratta

Per incentivare l'utilizzo di energia pulita e quindi garantire un minore sull'impatto ambientale, Enel propone anche per il 2017 l'offerta Energia Pura Casa, una tariffa monoraria con prezzo bloccato per tutto il primo anno di attivazione. Il ridotto impatto ambientale rappresenta uno dei punti chiave dell'offerta Enel, la cui attivazione non è necessariamente legata alla presenza di impianti per l'energia pulita come, ad esempio, i pannelli fotovoltaici.

Rispetto alle altre offerte, Enel Pura Casa garantisce l'impiego di energia prodotta esclusivamente da fonti rinnovabili - vale a dire acqua, vento e sole – e quindi la possibilità di contribuire alla tutela dell'ambiente e delle sue risorse. Il tutto è attestato dal nuovo sistema di certificazione delle Garanzie d'Origine gestito dal GSE - Gestore Servizi Energetici - secondo la direttiva CE 2009/28/CE.

La tutela dell'ambiente giustifica anche l'invio della bolletta stampata su carta certificata da FSC (Forest Stewardship Council), che attesta l'impiego di legno proviente da una foresta correttamente gestita secondo i rigorosi standard ambientali, sociali ed economici.

Energia Pura Casa: quanto costa?

Un punto di forza dell'offerta Pura Casa di Enel è l'impiego di una tariffa monoraria bloccata per il tutto il primo anno di contratto, al costo di 0,065€/kWh. Questa tariffa fissa fa riferimento alla sola componente energia e rappresenta il 36% della spesa complessiva per l'elettricità (IVA ed imposte escluse) stimato per una famiglia con abitazione di residenza, 3 kW di potenza impegnata e 2700 kWh di consumo annuo.

Alla scadenza dei primi 12 mesi, Enel Energia aggiornerà la tariffa tenendo conto dell'andamento del mercato e ti comunicherà il nuovo prezzo entro 30 giorni dalla scadenza. A questo punto sarai libero di scegliere se accettare la proposta o rescindere il contratto. Occorre specificare che tale offerta rimarrà valida fino al 9 maggio 2017 ed è applicabile solo se devi attivare un nuovo contatore o se provieni da un altro fornitore.

Quali sono i metodi di pagamento?

Enel offre diversi metodi di pagamento per aderire all'offerta. Tra questi sono presenti Carta di Credito, addebito diretto sul conto corrente bancario o postale, PayPal o bollettino postale. Nel caso decidessi di aderire al contratto con il pagamento tramite bollettino, tieni presente che ti sarà richiesto un deposito cauzionale dopo il primo mese dall'attivazione. Il costo del deposito è così calcolato:

● 7,74€ per contatori da 1,5 kW

● 15,48€ per 3 kW

● 23,22€ per 4,5 kW

● 30,96€ per 6 kW

Il deposito, inoltre, viene rimborsato nell'ultima bolletta di conguaglio, cui si aggiunge il tasso di interesse legale. Per quanto riguarda la bolletta dell'energia elettrica, la consegna può avvenire in maniera telematica tramite il servizio BollettaWeb o in forma cartacea. La prima bolletta verrà inviata dopo il primo mese dall'attivazione del contratto, mentre per i mesi successivi la consegna sarà bimestrale.

DA LEGGERE: Enel contatti: tutti i numeri utili da contattare

Come attivare l'offerta?

Per attivare l'offerta Pura Casa, in caso di passaggio da un altro fornitore, sarà necessario presentare una vecchia bolletta, il tuo codice fiscale e, nel caso di addebito sul conto corrente, il tuo codice IBAN. L'attivazione è gratuita e non comporta interventi sull'impianto già presente nell'abitazione. Per quanto riguarda le tempistiche, il passaggio risulterà effettivo in 2/3 mesi, dopo i controlli previsti dalla normativa vigente.