I fornitori di energia elettrica business sono - nella maggior parte dei casi - le stesse compagnie che si occupano delle utenze domestiche dei privati. L'elevata concorrenza del libero mercato ha infatti spinto le compagnie energetiche a differenziare la loro offerta, proponendo non solo tante offerte per l'energia elettrica ma anche tanti altri servizi extra aggiuntivi. Infatti l'offerta della maggior parte delle compagnie energetiche prevede soluzioni diverse a seconda delle tipologie di clientela, ovvero: offerte per i privati, per le imprese di piccole e medie dimensioni e per i liberi professionisti con partita IVA.

Diciamo subito che le esigenze e le dinamiche che caratterizzano il settore business sono del tutto diverse da quelle dei privati. Ad esempio non tutte le imprese hanno la possibilità di scegliere tra libero mercato e servizio a maggior tutela. Infatti per accedere al servizio tutelato le imprese devono possedere tre requisiti specifici:

· avere meno di 50 dipendenti;

· avere fatturato inferiore a 10 milioni di euro;

· essere collegati alla rete in bassa tensione.

Per questa ragione i fornitori di energia elettrica business che operano nel libero mercato propongono soluzioni sempre nuove tariffe e soluzioni, proprio per conquistare maggiori quote di mercato.

Fornitori energia elettrica business: come varia l'offerta?

Rappresentando una delle voci di spesa più rilevanti, la scelta della tariffa per energia elettrica è di fondamentale importanza sia per un libero professionista sia per un'impresa, anche se di piccole dimensioni. Per agevolare queste particolari tipologie di clienti, la maggior parte dei fornitori di energia elettrica business offrono delle soluzioni altamente flessibili e personalizzabili, che prevedono in alcuni casi anche delle particolari modalità di pagamento.

La maggior parte dei casi, le compagnie offrono la possibilità di scegliere tra prezzo fisso e prezzo indicizzato. Nel primo caso il costo della componente energia resterà invariato per un certo periodo di tempo stabilito da contratto, riducendo così gli effetti delle variazioni di mercato e offrendo al cliente il vantaggio di poter stimare l'ammontare dei consumi. Nel secondo caso il prezzo è indicizzato e segue l'andamento del mercato. Per questa opzione il prezzo base di riferimento sarà il PUN - Prezzo Unico Nazionale – che viene aggiornato ogni mese.

Tra le altre variabili che spesso caratterizzano le offerte di energia elettrica per le imprese e per i liberi professionisti rientra anche la modalità di pagamento e le conseguenze previste in caso di ritardo nei pagamenti delle bollette. Per ridurre questo rischio, spesso l'attivazione di un'offerta avviene in seguito ad una valutazione effettuata dagli esperti della compagnia scelta che elaborano dei piani di fornitura e di pagamento personalizzati e in linea con le esigenze del singolo cliente.

Da leggere: Quali sono i fornitori di energia elettrica da fonti rinnovabili?

Opzioni green: un'opportunità per le imprese e per i liberi professionisti

Tra i fattori che spesso caratterizzano l'offerta dei fornitori di energia elettrica business non poteva certo mancare l'opzione green, ovvero l'attivazione di servizi extra che hanno lo scopo di favorire l'impiego di energia prodotta da fonti rinnovabili e un uso più responsabile delle risorse. Per incentivare l'uso di queste soluzioni energetiche alternative da parte delle imprese, molte compagnie energetiche prevedono anche delle agevolazioni sui costi dell'energia con l'attivazione di uno di questi servizi.