Ridurre i consumi domestici del gas è la priorità di molte famiglie italiane, soprattutto durante la stagione invernale. Infatti, con l'accensione prolungata dei sistemi di riscaldamento e il maggiore uso di acqua calda, i consumi del gas aumentano con inevitabili ripercussioni sugli importi delle bollette. Per risparmiare è quindi necessario agire su più fronti, partendo proprio dalla scelta di una buona offerta gas per uso domestico. A questa prima decisione dovranno però seguirne altre, altrettanto importanti, come: la scelta di un buon sistema di riscaldamento e l'uso razionale e responsabile delle risorse energetiche.

Ridurre i consumi del gas: ecco alcuni suggerimenti

Come dicevamo, i consumi del gas rappresentano una delle principali voci di costo nei bilanci di molte famiglie italiane. Per contenere le spese, i nostri esperti di energia consigliano sempre di partire dalla scelta di una buona tariffa, che sappia garantire il massimo delle prestazioni energetiche e un buon margine di risparmio. Nella valutazione delle varie proposte occorre analizzare non solo i costi, ma anche al tipo di servizio offerto, valutando se si adatta alle proprie esigenze e stili di vita.

Anche la scelta del sistema di riscaldamento svolge un ruolo fondamentale e dovrà essere fatta sulla base di vari aspetti, come ad esempio la le caratteristiche tecniche, l'andamento dei consumi, il tipo di risorsa energetica impiegata e perfino il luogo in cui è situato l'immobile. Nella valutazione delle varie soluzioni di riscaldamento non dovrà mancare anche la valutazione di soluzioni di riscaldamento a basso impatto ambientale, come ad esempio una caldaia a condensazione che garantisce un minore impatto in bolletta, con compresi tra il 15 e il 30%.

Anche una corretta gestione dell'impianto di riscaldamento può rivelarsi determinante. Le regole da seguire in questo caso prevedono:

· una corretta e puntuale attività di manutenzione degli impianti di riscaldamento;

· la scelta di una temperatura interna adeguata - compresa tra i 20° e i 22°C -,

· una verifica dello stato di isolamento dell'edificio, controllando lo stato delle pareti esterne, dei tetti e dei pavimenti.

A tal proposito ricordiamo che tutti coloro che decideranno di attuare degli interventi finalizzati ad aumentare il livello di efficienza energetica della propria abitazione, potranno richiedere gli EcoBonus. Grazie a questa particolare forma di agevolazione sarà possibile ottenere delle detrazioni fiscali sugli importi delle spese sostenute.

Da leggere: Ecobonus 2017: si fa concreta l'ipotesi di rinnovo per il nuovo triennio

Forme di sostegno per le famiglie in condizioni di disagio economico

Per garantire un sostegno economico a tutte quelle famiglie che vivono in condizioni economiche particolarmente critiche è stato introdotto il Bonus Gas. Per eccedere a questa agevolazione bisogna possedere determinati requisiti, primi fra tutti un reddito annuo inferiore ai 7.500€, che potrà eventualmente salire a 20.000 euro nel caso di nuclei familiari con più di 3 figli fiscalmente a carico. L'importo del Bonus Gas potrà variare a seconda dei singoli casi e una volta deliberato, verrà erogato direttamente sulle bollette del gas garantendo una copertura di 12 mesi.