Esistono diversi metodi per pagare le bollette luce e gas. Oltre al classico bollettino postale potrai infatti decidere di pagare le tue utenze domestiche ricorrendo ad altri modi, ad esempio: con l'addebito diretto su conto corrente bancario o tramite l'internet banking, oppure accedendo al sito web del tuo fornitore o scaricando su tuo smartphone l'applicazione della compagnia energetica. Si tratta dunque di metodi alternativi, molto sicuri ed efficaci, già utilizzati da tantissimi utenti che hanno finalmente detto addio alle lunghe ore trascorse in fila presso gli sportelli degli uffici postali o delle banche.

Da leggere: Cosa fare se la bolletta arriva in ritardo?

Come pagare le bollette di luce di gas?

Pagare le bollette di luce e gas entro i termini indicati è senza dubbio il modo migliore per evitare ulteriori costi e complicazioni con la tua compagnia energetica. In tutte le bollette troverai sempre l'indicazione della data di emissione e della data di scadenza, che ricorda dovranno distanziarsi di almeno 20 giorni. Per questo ti consigliamo di leggere le bollette di luce e gas con attenzione, prestando attenzione non solo ai dati relativi ai costi e ai consumi, ma anche alle tempistiche previste per i pagamenti.

Infatti non pagare le bollette nei termini previsti prevede l'applicazione degli interessi di mora, che andranno quindi a sommarsi ai costi già fatturati. Dunque, una volta ricevute le bollette per le utenze domestiche potrai decidere se pagare tramite il bollettino postale, allegato alla fattura, o utilizzare uno dei metodi alternativi che ti spiegheremo qui di seguito. Nel caso in cui decidessi di ricorrere al bollettino, ti ricordiamo che potrai pagarlo anche presso le tabaccherie del lotto, ricevitorie Sisal, punti Coop abilitati e tutti gli esercizi commerciali collegati alla rete Lottomatica.

Metodi più alternativi per pagare le utenze

Cominciamo da quello più diffuso: la domiciliazione bancaria che prevede l'addebito diretto sul tuo conto corrente. Si tratta di uno dei metodi più diffusi tra gli utenti, soprattutto tra quelli più smemorati. Scegliendo questo metodo di pagamento non dovrai più preoccuparti delle varie scadenze dei pagamenti perché sarà proprio la tua banca ad occuparsene. Tramite una procedura definita Rid Bancario - rapporto interbancario diretto – autorizzerai infatti la banca a prelevare dal tuo conto la somma prevista, senza che tu debba recarti di persona in banca.

Il secondo metodo prevede invece l'accesso al sito web del tuo fornitore di luce e gas. La maggior parte delle compagnie energetiche permettono ai loro clienti di gestire le proprie forniture in modo sempre più autonomo, proprio grazie all'accesso alle sezioni personali dei loro siti web. Oltre a verificare l'andamento dei consumi nel corso del tempo,potrai controllare lo storico dei tuo pagamenti, effettuare le autoletture di luce e gas e quindi anche i pagamenti.

Una volta ricevuto l'avviso di emissione della bolletta - che riceverai tramite mail o sms – non dovrai fare altro che accedere alla tua sezione personale e quindi procedere al pagamento scegliendo se effettuarlo tramite con carta di credito o PayPal. Ti ricordiamo che questo metodo non funziona nel caso di importi superiori ai 2.000 e che le carte di credito devono appartenere ai circuiti Visa, MasterCard e Diners Club. Potrai procedere al pagamento delle bollette anche tramite l'app, che dovrai scaricare sul tuo smartphone.

Infine ti segnaliamo anche il pagamento tramite bonifico bancario, un metodo adottato solo da alcune compagnie. In questo caso dovrai visitare il sito della tua compagnia e verificare quali sono gli istituti di credito convenzionati. In questo caso il pagamento delle bolletta è del tutto gratuito.