Per chi vive solo e deve contare unicamente sulle proprie entrate risparmiare sulle spese di tutti i giorni è ancora più importante, a maggior ragione per un pensionato o per un giovane che magari ha iniziato da poco a lavorare. Oggi in particolare vogliamo parlare di utenze energetiche, analizzando insieme le migliori tariffe luce adatte proprio a chi vive solo e consuma poca corrente.

Come non ci stancheremo mai di ripetere, però, non esiste un'offerta più conveniente in assoluto, ma bisogna sempre valutare quale si adatta meglio al proprio profilo di consumo energetico. Chi passa la maggior parte del proprio tempo in casa, come ad esempio un pensionato, troverà più vantaggiosa un'offerta di tipo monoraria, con un unico costo al kWh valido per tutte le fasce orarie e per tutti i giorni della settimana. Un giovane single che passa tutta la giornata fuori casa per lavoro otterrà invece il risparmio maggiore con una tariffa luce bioraria o trioraria, che si caratterizza per un costo al kWh più basso la sera e nei weekend.

Con l'aiuto dei nostri esperti vediamo quindi quali sono le migliori tariffe luce per chi vive solo e consuma poca energia, distinguendo però tra chi passa la maggior parte del proprio tempo in casa e chi invece in ufficio o in università.

DA LEGGERE: Quanto incide sulla bolletta una lavastoviglie?

Migliori tariffe luce per un pensionato che vive solo

Per individuare le migliori offerte luce per un pensionato che vive solo abbiamo ipotizzato un consumo energetico annuo medio pari a 1.700 kWh all'anno, concentrato per lo più durante le ore diurne.

Senza dubbio al primo posto per convenienza troviamo e-Light Monoraria di Enel Energia, che prevede un prezzo bloccato della componente luce pari a 0,0419€/kWh per tutto il primo anno. Un'altra offerta vantaggiosa è Nuova Idea Hera Web di Hera Comm, sempre nella versione monoraria. La particolarità di questa offerta è che permette di ottenere un prezzo della componente luce tanto più basso quanto più a lungo si prevede di rimanere clienti Hera. Scegliendo ad esempio un vincolo di 12 mesi, per questo periodo il corrispettivo luce sarà bloccato a quota 0,0655 €/kWh, mentre con un vincolo di 30 mesi si abbasserà a 0,0625 €/kWh.

Entrambe le offerte vanno però gestite esclusivamente online, cosa che potrebbe creare problemi a chi non ha una certa dimestichezza con il pc. Le bollette vengono infatti inviate ogni due mesi all'indirizzo e-mail indicato in fase di attivazione del contratto e devono essere pagate obbligatoriamente tramite addebito diretto sul proprio conto bancario o postale.

Migliori tariffe luce biorarie per i single

Per individuare le migliori tariffe luce per i single abbiamo calcolato un consumo energetico leggermente più alto, pari in media a 2.500 kWh all'anno, ipotizzando un uso maggiore di elettrodomestici più energivori come ad esempio un condizionatore d'aria. In questo caso, abbiamo poi selezionato solo le tariffe luce biorarie, adatte appunto a chi passa la maggior parte del proprio tempo fuori casa.

Per convenienza vince ancora una volta Enel Energia con e-Light Luce Bioraria, che presenta i seguenti prezzi al kWh, sempre bloccati per i primi 12 mesi:

· 0,023 €/kWh dal lunedì al venerdì dalle 19 alle 8, nei weekend e nei giorni festivi

· 0,080 €/kWh dal lunedì al venerdì dalle 8 alle 19

Il grande vantaggio della gestione al 100% online si accompagna quindi a un corrispettivo luce davvero basso per quanto riguarda le ore serali e i finesettimana. Tuttavia, va sottolineato che il costo si alza parecchio durante il giorno, per cui se si non si concentrano la maggior parte dei propri consumi nella fascia serale si rischia di azzerare il risparmio.

A questo proposito, un'offerta più equilibrata è Link Bioraria di Eni Gas e Luce. Questa offerta propone un corrispettivo luce bloccato per tutto il primo anno e distinto a seconda della fascia oraria:

· 0,0510€/kWh dal lunedì al venerdì dalle ore 8 alle ore 19

· 0,0390€/kWh dal lunedì al venerdì dalle ore 19 alle ore 8, nei weekend e nei giorni festivi

Anche in questo caso è possibile fare tutto via web per non perdere tempo prezioso, azzerando anche i costi per l'invio delle bollette.