Agosto, tempo di vacanze e di partenze. Ma cosa bisogna fare prima di lasciare casa e partire per le vacanze? Se vuoi partire sereno e senza il timore che possa verificarsi qualche problema o spiacevole imprevisto nella tua abitazione durante la tua assenza, ti consigliamo di leggere quest'articolo. Per l'occasione ci siamo rivolti agli esperti di SuperMoney che, oltre a dei preziosi consigli per tutelare la sicurezza della nostra abitazione, ci fanno anche fornito qualche utile suggerimento per limitare i consumi energetici e gli sprechi.

Quali controlli bisogna fare prima di lasciare casa e partire?

Lasciare casa e non avere preoccupazioni è senza dubbio il modo migliore per godersi a pieno le tanto attese vacanze estive. Grazie a queste semplici, ma fondamentali regole, potrai non solo evitare molti problemi ma potrai anche avere la certezza di limitare i consumi, evitando così inutili sprechi energetici e pesanti rincari sulle bollette di luce e gas.

Cominciamo dai consumi di energia elettrica. Se già da tempo segui le nostri consigli, saprai di certo che tutti i dispositivi elettronici consumano energia anche quando non funzionano e sono in modalità stand-by. Per questa ragione ti consigliamo di staccare la corrente elettrica. Se però possiedi un sistema di antifurto o un sistema di irrigazione automatico andrà bene anche staccare la spina di televisori, elettrodomestici e tutti quei dispositivi che assorbono energia.

Da leggere: Consumi energetici domestici: scopri come risparmiare

Non solo, in questo modo potrai evitare eventuali guasti tecnici causati da improvvisi temporali estivi. Sul fronte degli elettrodomestici sarebbe opportuno sbrinare e poi spegnere il frigo e il congelatore, lasciando però gli sportelli aperti in modo da evitare la formazione di cattivi odori.

Prima di partire ricorda anche di spegnere il sistema di riscaldamento e dell'aria condizionata.

Acqua e gas. Anche in questi casi il consiglio è quello di chiudere gli impianti, in questo modo sarai davvero certi di mettere al sicuro la tua casa e garantire la sicurezza del vicinato. Se hai notato nei giorni precedenti alla partenza delle perdite di acqua, cerca di effettuare subito le dovute riparazioni, e assicurati che gli scarichi di lavelli, docce e vasca da bagno non siano otturati e sprigionino dei cattivi odori.

Ricorda di chiudere bene porte e le finestre e azionare il sistema di allarme prima di lasciare definitivamente la tua abitazione. Se possiedi un sistema di allarme particolarmente sensibile, potrebbe scattare anche per una volata di vento in grado di spalancare improvvisamente una finestra.

Sul fronte dei consumi assicurati qualche giorno prima della partenza di aver pagato le ultime bollette. In questo caso potrai evitare delle sanzioni, fino alla stacco delle forniture nei casi più estremi. Per fare i controlli potrai contattare il servizio clienti della tua compagnia oppure accedere alla tua pagina personale, direttamente dal sito dell'operatore.

Non dimenticare la pulizia e l'igiene della tua casa

Alcune seccature potrebbero anche arrivare per semplici dimenticanze, come ad esempio la presenza di cibo facilmente deperibile, di rifiuti in casa e la presenza di piante in ambienti interni. Sono tutte possibili situazioni che potrebbero dar luogo alla formazioni di cattivi odori e, nel caso delle piante, di insetti e formiche. Evita anche di lasciare biancheria sporca e umida, controlla quindi il cesto della biancheria e il cestello della lavatrice.

Se hai degli animali e proprio non puoi portarli con te in vacanza, allora dovrai preoccuparti di trovare una persona disposta ad accudirli durante la tua assenza o qualche centro specializzato. Infine, una regola vecchia ma di certo collaudate per limitare problemi o avere la certezza di un intervento tempestivo, è sempre quella di affidare una copia delle chiavi della tua abitazione ad una persona fidata. In questo caso sarai tu a scegliere quella giusta!