Se sei un cliente Enel Energia e ti stai chiedendo come puoi effettuare l'autolettura e comunicarla al tuo gestore oppure non conosci proprio questa possibilità, allora continua a leggere questo articolo. Infatti, ti spiegheremo che cos'è l'autolettura, come farla e come comunicare il dato a Enel Energia.

Ti ricordiamo, in ogni caso, che questo procedimento è possibile solo per i clienti di un fornitore del mercato libero, e non del servizio di maggior tutela, e vale sia per le forniture di gas che di energia elettrica. Alcuni utenti, però, potrebbero essere in possesso di un contatore cosìddetto "intelligente", ovvero in grado di inviare i dati sui consumi in tempo reale al tuo gestore. In questo caso, si parla di telelettura e non è necessario effettuare l'autolettura del contatore.

Che cos'è l'autolettura di luce e gas?

L'autolettura, rispetto alla lettura del contatore, ha una sola differenza: sei tu ad effettuarla. Infatti, entrambe hanno la stessa modalità e finalità. Servono tutte e due a rilevare i consumi, però la lettura viene effettuata direttamente da un tecnico di Enel Energia (se sei cliente di un altro fornitore, non preoccuparti: il concetto è uguale per tutti), invece l'autolettura è di competenza dell'intestatario del contratto di fornitura.

Come dicevamo, l'Autorità per l'Energia Elettrica, il Gas e il Servizio Idrico (AEEGSI) ha disposto l'installazione di nuovi contatori intelligenti che permettono la telelettura e l'invio dei dati sui consumi, attraverso internet, direttamente al gestore e in tempo reale. Per adesso, però, la maggior parte degli utenti utilizzano ancora il vecchio contatore meccanico oppure il contatore elettronico di vecchia generazione. La possibilità di effettuare l'autolettura è disponibile per entrambi.

DA LEGGERE: Bolletta del gas online: quali sono i vantaggi e gli svantaggi?

Autolettura Enel Energia: perché conviene farla?

Per capire a pieno i vantaggi dell'autolettura Enel Energia, devi aver presente la differenza tra consumi stimati e consumi rilevati. Infatti, il tuo gestore non ha sempre a disposizione i dati reali suoi tuoi consumi, poiché è tenuto a fare la lettura del tuo contatore solo una volta all'anno. Nel resto del tempo, stima i tuoi consumi sulla base dei dati che ha a disposizione dello stesso periodo negli anni precedenti e ti addebita i costi di questi consumi ipotizzati.

Quando, però, viene effettuata la lettura, allora ha a disposizione i dati reali, ovvero i consumi rilevati, sulla base dei quali può addebitarti il giusto costo. Se i consumi stimati sono maggiori di quelli reali, allora ti restituirà la cifra che hai speso in più nelle bollette successive; se invece i consumi stimati sono minori di quelli reali, allora dovrai pagare la differenza tramite il cosiddetto conguaglio, ovvero l'addebito dell'importo che manca nella bolletta successiva.

A volte si tratta di una somma piuttosto alta e potrebbe essere un problema doverla versare interamente in un solo momento. Per evitare il conguaglio, ti viene data la possibilità di effettuare tu stesso la lettura e comunicare i dati al gestore, in modo che sappia sempre quanto stai consumando realmente e non debba stimarlo.

Come fare l' autolettura dei consumi di gas?

Effettuare l'autolettura dei propri consumi del gas è un'operazione molto semplice, che può effettuare chiunque. Sei hai il normale contatore meccanico, munisciti di carta e penna e controlla i numeri che compaiono sopra. Devi segnarti solamente le cifre scritte in bianco su sfondo nero, ovvero quelle che precedono la virgola. Non preoccuparti delle cifre più a destra, ovvero quelle dopo la virgola, scritte in bianco su sfondo rosso. Ora sei pronto per comunicare la tua autolettura a Enel Energia.

Se invece hai il contatore elettronico del gas, allora premi una volta il tasto verde, attendi che si accenda il display e premi tre volte il tasto blu sotto quello verde: ti uscirà un numero del quale dovrai segnarti solo le cifre a sinistra della virgola.

Per quanto riguarda, invece, l'autolettura dei consumi di energia elettrica sul contatore elettronico, dovrai segnarti quattro dati diversi. Segui questa procedura per ottenerli:

  • premi due volte il tasto a destra del display e segnati il tuo numero cliente;

  • premi altre cinque volte e segnati la cifra indicata come A1;

  • premi ancora e segnati la cifra indicata come A2;

  • premi di nuovo e segnati la cifra indicata come A3;

Se continuate a premere il pulsante usciranno altri dati indicati come A1, A2 e A3, ma non sono da tenere in considerazione perché si riferiscono al mese precedente. Le bollette dell'elettricità vengono emesse ogni due mesi ed è possibile comunicare la lettura del contatore 10 giorni prima della fine di ogni bimestre.

Come comunicare i consumi di luce e gas a Enel?

Comunicare i dati della tua autolettura a Enel Energia è un'operazione molto semplice, poiché hai a disposizione molti strumenti diversi per farlo. Infatti, puoi:

  • inviare un SMS al numero 3202043860 scrivendo come testo il tuo numero cliente ed il valore che hai trascritto dal contatore;

  • chiamare il numero gratuito 800 900 837 e comunicare i dati;

  • utilizzare l'app gratuita "Enel Energia", disponibile per smartphone e tablet;

  • registrarti al sito enelenergia.it, ​entrare nell'area riservata durante il periodo indicato in bolletta e accedere al servizio autolettura