Se sei insoddisfatto di un servizio offerto dal tuo fornitore di energia elettrica e gas, e hai già inviato un reclamo all'esercente senza grandi risultati, puoi allora pensare di rivolgerti allo Sportello del Consumatore. Si tratta del servizio gratuito dell'AEEGSI (Autorità per l'energia elettrica il gas e il sistema idrico) attivo su tutto il territorio nazionale e pensato per aiutare tutti i consumatori di luce e gas che abbiano necessità di essere assistiti nel settori elettrico e gas.

Numerosi sono i servizi di assistenza al consumatore promossi dallo Sportello: bonus elettrico gas, bollette e fatturazione, contratti, distacco di fornitura, contatore, lavori e impianti di produzione elettrica. Oggi abbiamo deciso di parlarti di un altro servizio particolarmente richiesto presso lo Sportello dei Consumatori, ovvero delle modalità alternative di risoluzione delle controversie. Vediamo quindi tutto quello che c'è da sapere in caso di reclamo allo Sportello in materia di disservizio da parte del fornitore/venditore di elettricità e gas.

Chi può presentare un reclamo allo Sportello del Consumatore?

Come prima cosa, puoi inviare un reclamo allo Sportello del Consumatore solo nel caso in cui hai già provveduto a inviarne comunicazione scritta al tuo venditore o distributore di luce e gas. Se la risposta da parte del venditore o del distributore non sopraggiunge, entro 40 giorni nel caso del primo ed entro 30 giorni nel caso del secondo, o sei insoddisfatto della risposta ricevuta potrai allora rivolgerti allo Sportello.

A parte questa condizione preliminare, i servizi dello Sportello sono rivolti ai consumatori finali, ai consumatori – produttori di luce e gas, ai professionisti e alle associazioni dei consumatori che li rappresentano.

Come si presenta un reclamo allo Sportello?

Una volta tentata la strada del reclamo al proprio fornitore, puoi procedere nell'inviare il tuo reclamo allo Sportello dell'AEEGSI. Registrandoti al Portale Clienti Sportello potrai inviare il tuo reclamo direttamente via web. Sempre dal tuo account online potrai monitorare lo stato di avanzamento della pratica e consultare la documentazione scambiata con lo Sportello in qualsiasi momento.

Se sei un cliente finale puoi anche scegliere di inviare i reclami via e-mail, fax o posta, compilando il Modulo Reclamo scaricabile dal sito web dello Sportello del Consumatore. Se invece sei un consumatore – produttore, un professionista o un'Associazione, la rimostranza può essere effettuata unicamente tramite il Portale Clienti.

Per ottimizzare i tempi di gestione della tua richiesta è importante fornire allo Sportello i seguenti dati e informazioni:

  • dati personali dell'intestatario della fornitura o, in caso di delega, del delegato;
  • dati identificativi della fornitura (codice POD per l'utenza luce e codice PDR per l'utenza gas) e indirizzo di fornitura;
  • copia del reclamo precedentemente inviato al venditore/distributore che si ritiene responsabile del disservizio;
  • risposta, se pervenuta, al reclamo da parte dell'esercente che si ritiene insoddisfacente;
  • copia della bolletta (per i casi specifici di contestazione dei dati riportati nella fattura o in caso di reclamo in materia di bonus luce e gas);
  • ricostruzione cronologica della vicenda contestata;
  • ogni altra documentazione che può essere utile allo Sportello per una migliore comprensione della vicenda.
DA LEGGERE: Come cambiare operatore di luce e gas?

In che cosa può assisterti lo Sportello dell'AEEGSI?

Lo Sportello può aiutarti a risolvere problematiche inerenti al rispetto della regolamentazione dell'Autorità per l'energia elettrica il gas e il sistema idrico che hanno a che fare con qualità del servizio, contratti, cambio fornitore luce e gas e lavori che riguardano la distribuzione e la vendita di energia elettrica e gas.

Il consumatore non può invece presentare reclamo allo Sportello qualora abbia già avviato un altro procedimento sul quale penda un procedimento giurisdizionale, una procedura di conciliazione o un'altra procedura di risoluzione della controversia o qualora sia già stato avanzato l'esito attraverso una delle procedure appena citate.