Ultimamente circolano notizie su sedicenti rappresentanti Enel Energia che vanno porta a porta chiedendo denaro ai clienti con le scuse più improbabili. Perché di scuse si tratta, appunto. A seguito dei recenti fatti di cronaca, la società ha infatti tenuto a specificare che i rappresentanti Enel Energia non chiedono soldi porta a porta per nessun motivo. Se un finto tecnico vi si presenta con simili richieste quindi, non consegnargli denaro per nulla al mondo.

Finti rappresentanti Enel Energia

Le ultime tentate truffe secondo questa modalità ormai consolidata si sono verificate nel Veneto. Qui molti cittadini hanno infatti segnalato alle Autorità la presenza di (finti) tecnici Enel Energia che andavano di casa in casa chiedendo denaro con la scusa di integrazioni dovute sulle bollette.

DA LEGGERE: Canone Rai in bolletta: quali sono le ultime novità?

A seguito di questi episodi Enel Energia è intervenuta mettendo nero su bianco che i suoi consulenti non sono assolutamente autorizzati a riscuotere denaro porta a porta. Inoltre, l'azienda ha fornito alcuni consigli utili su come difendersi da truffe di questo tipo.

Identificazione del rappresentante Enel Energia

Come è ben noto, la società dispone di una fitta rete di venditori e consulenti incaricati di cercare potenziali clienti esponendo porta a porta i vari prodotti della compagnia e i relativi vantaggi. Quello che dovete sapere è che ogni rappresentante Enel Energia ha un tesserino di riconoscimento ed è obbligato ad esibirlo su richiesta del cliente. Identificare correttamente il venditore è quindi la primissima cosa da fare: se dovesse rifiutarsi di mostrarti il suo tesserino allora saprai già che si tratta di un impostore.

Allo stesso modo fa' attenzione alle eventuali scuse che un finto rappresentante potrebbe accampare solo per potersi allontanare all'interno dell'abitazione: probabilmente si tratta di un pretesto per sottrarti gioielli o altri oggetti di valore. In casi del genere è sempre meglio avvertire immediatamente le Forze dell'Ordine.

In linea generale quindi, buon senso e prudenza sono sempre gli alleati migliori per mettersi al riparo da truffe e frodi. Anche condividere le proprie esperienze è utile però: conoscere le modalità con cui avvengono queste truffe può essere d'aiuto per non cadere nella trappola. Se hai avuto un'esperienza di questo genere non dimenticarti quindi di condividerla con noi in un commento!