Le luci dell'albero e gli elettrodomestici in piena attività possono far lievitare i consumi e quindi anche i costi delle bollette dell'energia elettrica del mese di dicembre. Con le festività natalizie – si sa - si trascorre più tempo a casa con amici e parenti, magari seduti attorno ad una bella tavola imbandita e con le luci dell'albero, del presepe e dei vari addobbi in funzione per riscaldare l'atmosfera. Ma cosa succede ai consumi? Di quanto aumentano esattamente? E soprattutto, come si possono contenere?

Per risparmiare sulla bolletta dell'energia si possono adottare delle piccole strategie, magari partendo proprio dalla scelta della tariffa energetica più conveniente e quindi più vicina alle proprie esigenze di consumo. Una volta fatto questo primo passo si possono adottare alcuni piccoli ed efficaci accorgimenti che di certo consentiranno di ridurre i consumi, senza per questo rovinare il clima natalizio delle nostre abitazioni e privarci della comodità degli elettrodomestici.

Da leggere: Come cambiare operatore di luce a gas?

Luci dell'albero e di addobbi vari: cosa fare?

A Natale non si può certo rinunciare alle lucine dell'albero e a quelle del presepe, ma per risparmiare sui consumi vi consigliamo di abbandonare le vecchie serie di luci con lampadine incandescenti e adottare le nuove lampadine a led. In commercio esistono diverse tipologie, dai colori e dalle forme diverse. Inoltre, per incentivare l'adozione di queste nuove soluzioni, molti commercianti propongono ai loro clienti delle speciali promozioni, con imperdibili sconti.

Un altro suggerimento potrebbe essere quello di collegare le luci dell'albero e del Presepe ad un timer, in modo da stabilire la fascia oraria ed esser certi di bloccare i consumi durante la notte o quando non siete a casa. Inoltre, se avete scelto una tariffa bioraria, potrete impostare come orario di accensione quella in cui è garantita un consumo energetico più basso.

Lavastoviglie ed elettrodomestici

Se invece ci sposiamo sul consumo energetico derivante dagli elettrodomestici presenti in casa la regola d'oro è quella di azionarli solo a piano carico, magari prediligendo lavaggi brevi e basse temperature quando è possibile. Magari pretrattare le macchie degli indumenti o eliminare l'eccesso di cibo dai piatti e stoviglie prime di collocarle nella lavastoviglie potrebbe essere un buon modo per garantirsi degli ottimi risultati e dei consumi limitati.

Se poi volete mettervi alla prova e valutare la vostra competenza sul fronte dei consumi energetici, potete provare a partecipare a un test offrire così il vostro contributo ad un progetto nato all'interno della società telefonica British Telecom (BT). Rispondendo ad una decina di domande potrete valutare non solo la vostra competenza in materia ma scoprire anche i consumi reali degli elettrodomestici e delle varie apparecchiature elettriche presenti in casa.

Lo scopo dell'iniziativa è informare i consumatori e verificare la loro percezione sul fronte dei consumi energetici. Infatti spesso si hanno delle idee errate e non si conoscono gli effetti dell'uso prolungato di determinati dispositivi. Inoltre, partecipando al progetto, sarà possibile scoprire l'impatto ambientale dell'uso di elettrodomestici e di tutte le apparecchiature elettriche.