Lanciato un nuovo fondo per gli investimenti in ricerca e innovazione nell'ambito dell' energia, L'iniziativa che porta la firma di Bill Gates e di altri 19 potenze mondiali investe l'ambito delle energie rinnovabili, l'efficienza energetica e tutte quelle operazioni a sfondo tecnologico che possano mettere un freno al cambiamento climatico e tenerne sotto controllo le conseguenze.

L'annuncio parte da Parigi, contestualmente all'opening della ventunesima edizione della conferenza internazionale sul clima Cop21. Sotto la lente oltre alle energie rinnovabili, anche l'energia elettrica più in generale, il comparto dell'agricoltura e quello dei trasporti.

Breakthrough Energy Coalition, il gruppo di investitori

Gli attori in teatro che hanno preso parte all'iniziativa, oltre a Bill Gates, sono – tra gli altri - il numero uno del social network Facebook, Mark Zuckerberg; Jack Ma, il ceo cinese dell'e-commerce Alibaba, Jeff Bezos fondatore e amministratore delegato del portale Amazon. E ancora Reid Hoffman, leader della piattaforma professionale Linkedin; Aliko Dangote il mecenate nigeriano del cemento che è stato nominato da Forbes l'uomo più ricco al mondo.

DA LEGGERE: Energia: UE approva 195 progetti per integrare mercati

Questo gruppo di investitori privati provenienti da tutto il mondo è stato battezzato con il nome di Breakthrough Energy Coalition e spingerà l'acceleratore sul progresso nell'energia pulita con un occhio puntato sul profitto. Per il momento ancora bocche cucite sui numeri ma da quanto è emerso i primi passi saranno mossi verso investimenti su aziende emergenti e su quelle tecnologie che non sono state ancora commercializzate ma che contribuiscono in maniera importante sul loro sviluppo.

Mission Innovation, la missione annunciata da Obama

Il fondo camminerà in parallelo alla missione annunciata dal Presidente degli Stati Uniti Barack Obama, la cosiddetta Mission Innovation: la missione di 20 Paesi che mireranno al raddoppio dei propri investimenti in ricerca e sviluppo con l'obiettivo principale di sconfiggere i cambiamenti climatici nei prossimi 5 anni. Tra i Paesi implicati, oltre agli Usa, spuntano la Germania, la Cina, l'Italia, l'Arabia Saudita, la Gran Bretagna.