La voltura e il subentro delle utenze luce e gas sono due operazioni obbligatorie per tutti quelli che si trasferiscono in una nuova abitazione o ufficio. Attraverso queste due operazioni sarà possibile regolarizzare i contratti per le utenze domestiche, seguendo però delle procedure diverse. Infatti la prima cosa da chiarire in questo caso è proprio la differenza tra subentro e voltura. La voltura prevede la semplice modifica dei dati relativi all'intestatario del contratto; mentre il subentro porta alla riattivazione del servizio precedentemente sospeso. Sebbene spesso vengano usati quasi come sinonimi o confusi fra loro, come puoi vedere voltura e subentro non sono la stessa cosa.

In entrambi i casi sarà inoltre possibile modificare il profilo tariffario o addirittura cambiare compagnia energetica, magari scegliendo una nuova offerta luce e gas che sia più vicina alle proprie esigenze di fornitura. Come spesso ricordiamo ai nostri lettori, valutare le offerte del mercato, magari informandosi sulle tariffe di Enel Energia, o su quelle di Edison o ancora Eni e tutte le altre compagnie, è il modo migliore per individuare la soluzione più conveniente e compiere quindi una scelta consapevole.

Da leggere: Voltura e subentro: cosa sono e come funzionano?

Quali sono i costi previsti per la voltura e il subentro?

Un aspetto che accomuna le operazioni di voltura e subentro riguarda il pagamento di costi aggiuntivi, previsti sia per la riattivazione del servizio sia per la modifica dei dati contrattuali. Gli importi variano in base alla compagnia energetica prescelta e al tipo di mercato – servizio a maggior tutela o libero mercato - e saranno addebitati nella prima bolletta successiva alla conclusione dell'operazione richiesta. Ma vediamo nello specifico quali sono le tariffe previste.

Costi voltura e subentro per la Maggior Tutela

I costi previsti per il subentro e la voltura nel mercato di maggior tutela sono fissati ogni anno dall'AEEGSI, l'Autorità per l'energia elettrica ed il gas. Il loro importo può subire delle variazioni se si chiede di effettuare contestualmente anche delle altre operazioni, come ad esempio l'aumento di potenza del contatore. In linea generale il costo totale per il subentro e la voltura è di € 65,14, così ripartiti:

– € 27,52 per oneri amministrativi;

– € 23,00 contributo fisso;

– € 14,62 imposta di bollo.

Costi voltura e subentro luce e gas nel Mercato Libero

Nel mercato libero, il costo per la voltura e il subentro è stabilito dal venditore finale. Per questa ragione consigliamo di visitare il sito web della propria compagnia energetica e valutare quali sono le tariffe previste per entrambe le operazioni, che verranno addebitati successivamente in bolletta. Anche in questo caso gli importi potrebbero subire un ulteriore aumento se, oltre alla voltura e al subentro, si dovesse chiedere di effettuare altre operazioni.

In riferimento ai tre principali operatori del mercato, i costi sono costi distribuiti:

  • Costo Voltura/Subentro Edison: € 50,52
  • Costo Voltura/Subentro Eni: € 80,00
  • Costo Voltura/Subentro Enel Energia: € 27,52