Quanto costa un condizionatore d'aria? I principali aspetti da tenere in considerazione sono 3: il tipo di tecnologia, i costi di installazione e soprattutto il consumo energetico. Con l'aumentare delle temperature salgono infatti le vendite dei condizionatori d'aria, considerati da molti la soluzione più rapida per sconfiggere il caldo e l'afa. Ma quali sono i costi da preventivare?

Subito dopo il costo del condizionatore d'aria, la seconda voce di spesa da valutare è quella relativa ai consumi energetici: confrontare le tariffe per l'energia presenti sul mercato e valutarle attentamente in base ai propri consumi vi permetterà di individuare delle soluzioni più convenienti e di risparmiare un bel gruzzoletto sul costo complessivo annuo a dovrete dimenticarvi di aggiungere anche i costi di installazione, non sempre irrisori.

Informandovi su Enel e le sue offerte, piuttosto che su Edison o Eni, potreste scoprire delle interessanti promozioni e agevolazioni proprio sui condizionatori d'aria e gli impianti di climatizzazione. Ogni operatore del settore offre un pacchetto di soluzioni molto ampio, con tariffe su misura per le esigenze dei privati e delle imprese che includono interessanti servizi accessori.

Se volete risparmiare nell'acquisto di un condizionatore, quanto costa un condizionatore è la domanda che dovete porvi appena prima dell'acquisto.

Quanto costa un condizionatore d'aria? Vediamo nel dettaglio i costi

Per capire quanto costa un condizionatore d'aria bisogna valutare vari fattori. Il primo è senza dubbio il costo di mercato del condizionatore. Per gli impianti fissi si oscilla da un minimo di 700 euro fino ai 1500 € per i modelli di marca più cari e famosi, con un costo medio di circa 700-1000 €. A tal proposito vi consigliamo di optare per modelli appartenenti a categorie energetiche superiori (ovvero comprese tra le classi A e B) e dotate di tecnologia inverter. In questo dovrete sostenere dei costi d'acquisto maggiori che saranno però ricompensati dai consumi energetici più contenuti.


Costo Installazione del Condizionatore

Il secondo fattore riguarda invece i costi di installazione dei condizionatori d'aria, comprensivi di materiali e di manodopera. Per un condizionatore d'aria fisso split, il costo per la manodopera da preventivare è di almeno 100 €. Infatti l'eventuale installazione di una canalina per la copertura dei tubi, dei cavi elettrici e dei vari materiali (staffa, tubi vari e cavi elettrici) potrebbe richiedere ulteriori costi, che dovrebbero aggirarsi attorno ai 50 euro circa. Ricordate: per il montaggio di più condizionatori potrete eventualmente richiedere un piccolo sconto!

In merito alla fase di installazione vi consigliamo di affidarvi solo a del personale qualificato in modo da evitare maggiori consumi, un minore rendimento dell'apparecchio ed escludere anche casi di eventuale fuoriuscita di gas dannosi. Vi segnaliamo che anche la zona geografica può incidere sul costo di un condizionatore d'aria: i dati denotano una maggiore convenienza del Sud rispetto alle zone del Centro e del Nord Italia.

Costo del Condizionatore in relazione ai Consumi Elettrici

Ultimo, ma determinante, aspetto da tenere in considerazione sono i consumi elettrici dei condizionatori d'aria per i quali si può arrivare a 9000 Btu/h (British Thermal Unit: unità di misura usata per descrivere il potere refrigerante del condizionatore). I condizionatori d'aria con tecnologia inverter consumano in genere circa3000 Btu/h. Quindi, il condizionatore d'aria consumerà 2600 W/h mentre il condizionatore d'aria con tecnologia inverter consumerà circa 900 W/h.

Chiaramente questo valore potrebbe diminuire se usati a regime ridotto. Come avrete capito la tecnologia inverter risulta essere particolarmente conveniente, dato che di regola la potenza è in base alla temperatura stabilita. Ogni abitazione c'è da dire che rappresenta sempre una storia a sé e infatti ci sono altri fattori che potrebbero incidere sul consumo energetico come: la differenza fra temperatura esterna ed interna, la presenza di fonti di calore in stanza, e l'esposizione della casa.

Detrazioni Fiscali Costo Installazione Condizionatori

Il Condizionatore può beneficiare di importanti detrazioni fiscali, infatti chi decide di acquistare un condizionatore avrà una riduzione del 50% IRPEF in concomitanza con l'avviamento di lavori di ristrutturazione presso un immobile di sua proprietà. Per questo genere di manodopera inoltre verrà applicata anche una riduzione sull'IVA, dal 22% al 10%

Attenzione anche alla classe energetica, scatta la riduzione del 50% IRPEF anche in questo caso se vengono adottati condizionatori che hanno una classe A+ o superiore.