Il mercato libero conviene. Queste sono le conclusioni scaturite dall'indagine effettuata da Nomisma, società di ricerca e consulenza economica. Esplorare le opportunità offerte dal settore energetico, porre le tariffe di energia elettrica proposte dal settore a confronto così come quelle su luce e gas per individuare il pacchetto più vantaggioso può portare a un risparmio annuale fino a circa 178 euro, tra energia elettrica e gas.

9 milioni di utenti sono passati al mercato libero

Grazie al web e ai molteplici servizi sviluppati nel corso degli ultimi anni, informarsi su Eni e le sue proposte commerciali, quelle di Enel, di Edison, ecc. diventa sempre più semplice. Pochi clic permettono di scoprire le numerose soluzioni offerte dal settore e individuare quella più adatta alle proprie abitudini di consumo.

LEGGI ANCHE: Petrolio: prezzi in ribasso e i consumatori esultano

Una pratica che, superato lo scetticismo e le diffidenze dei primi tempi, si è consolidata negli ultimi anni tra le abitudini delle famiglie italiane. Secondo le stime di Nomisma, infatti, sarebbero stati circa 9 milioni i consumatori di casa nostra che nel 2014 hanno scelto di passare al mercato libero del settore elettrico, a cui si sommano altri 5,8 milioni di utenti che hanno compiute le stesse valutazioni per ciò che concerne la fornitura del gas.

I dati del risparmio

Sempre l'indagine Nomisma ha rivelato come abbandonando il regime della maggior tutela in favore del libero mercato sarebbe possibile risparmiare circa 178 euro nell'arco dei dodici mesi. I particolare, il risparmio medio registrato sui consumi di energia elettrica sarebbe pari a 71 euro, un ulteriore risparmio di 107 euro sarebbe invece garantito dalle tariffe applicate sul gas.

La migrazione registrata nel comparto delle forniture di energie domestiche è favorita anche da politiche volte a incentivare la flessibilità dei mercati e dei contratti. Passare al mercato libero dell'energia, infatti, non comporta alcun onere a carico dell'utente né il rischio di disservizi poiché la continuità delle erogazioni è garantita direttamente dall'Aeegsi, l'Autorità per l'energia elettrica, il gas e il sistema idrico.

Tra gli ulteriori vantaggi proposti dal mercato libero dell'energia vi sono, sottolinea Nomisma, particolari servizi aggiuntivi, offerte e promozioni. Accumulando punti, diverse compagnie permettono di ottenere sconti sull'acquisto di beni e servizi presso negozi convenzionati e regali, secondo una politica basata sui Premi fedeltà. In maniera collaterale, le aziende del settore hanno implementato ulteriori tutele per le famiglie, come assicurazioni sulla casa gratuite incluse nei pacchetti energia+gas.