Risparmiare energia è essenziale al fine di tagliare le superflue spese in bolletta e ridurre al minimo le dannose emissioni di Co2. Ridurre al minimo gli sprechi ed adottare prassi di consumo ecosostenibili è essenziale ai fini di una gestione domestica ottimale. Uno dei fattori più rilevanti per iniziare a spendere meno è mettere le tariffe di energia elettrica a confronto tra quelle disponibili sul mercato.

Nel momento in cui scegliamo il fornitore per l'energia, tuttavia, è indispensabile tener conto anche di personali esigenze ed abitudini. Le maggiori compagnie per l'energia dispongono di una vasta serie di prodotti, studiati per abbracciare le necessità delle diverse tipologie di consumatori. Informandosi su Eni e i suoi prodotti, Acea, Enel Energia e gli altri operatori è possibile chiarirsi rapidamente le idee ed effettuare una scelta consapevole.

Sebbene siamo abituati ad utilizzare lampadine a basso consumo e scollegare i dispositivi elettrici dalla presa di corrente quando non utilizzati, non tutti i consumatori sanno che è possibile risparmiare energia anche ai fornelli. Scegliere validi prodotti sotto il profilo dell'efficienza energetica può consentirci di dimezzare i consumi e, di conseguenza, l'importo in bolletta.

La guida del WWF

E' bene scegliere accuratamente gli elettrodomestici da utilizzare in cucina per preparare e conservare il cibo e quelli per lavare piatti e stoviglie. A tal proposito il WWF ha diffuso una guida utile allo scopo di risparmiare energia con dieci validi suggerimenti che ci guideranno alla scelta e all'uso del dispositivo più intelligente.

La Top Ten del WWF contiene una serie di eco-consigli per risparmiare energia, informazioni sulle novità del mercato ed una lista dei dieci migliori elettrodomestici più efficienti energeticamente da utilizzare in cucina, non mancano tuttavia lavatrici, tv, pc, lampade, forni ed auto elettriche.

Il programma è stato realizzato grazie all'Intelligent Energy for Europe della Commissione Europea che si propone di tenere d'occhio i cambiamenti climatici attraverso un percorso che conduca ad una maggiore consapevolezza dei consumatori relativamente all'efficienza energetica.

Vediamo di seguito alcuni consigli pratici da adottare nella gestione dei consumi energetici domestici. Una delle prime cose da fare è scegliere elettrodomestici con una classe di consumo elevata (A+++). E' consigliabile, inoltre, posizionare il frigo lontano da fonti di calore come forni e termosifoni ed evitare di lasciare l'apparecchio aperto più del necessario. In quest'ottica risulta essere una scelta intelligente anche posizionare eventuali congelatori negli ambienti più freddi della casa come ad esempio la cantina o il garage. In modo simile possiamo risparmiare energia evitando di aprire il forno quando in funzione ed utilizzando la ventilazione, modalità che permette di cuocere le pietanze a temperature inferiori.