E' chiaro orami da tempo anche nel nostro Paese che investire nell'energia rinnovabile e nella riqualificazione energetica degli immobili conviene. Tuttavia queste prassi virtuose non sono sufficienti a contenere le spese e ridurre al minimo le dannose emissioni di Co2. Per risparmiare è importante che ciascun consumatore rifletta sulle proprie abitudini e stili di vita mettendo le tariffe luce e gas più convenienti a confronto così da scegliere quella più in linea con le esigenze di ciascuno.

Ad oggi infatti, il mercato energetico dispone di una vasta gamma di prodotti e soluzioni, studiate appositamente per assecondare le necessità di tutte le tipologie di consumatori. Proprio per questo porre Eni e le sue proposte a confronto con Edison ed Enel Energia è un'ottima idea per individuare in pochi minuti la soluzione ideale. Per abbattere i costi in bolletta numerosi italiani hanno scelto di istallare sui tetti delle proprie case pannelli solari. Una recente ricerca ISH Technology prevede che tra 4 anni il mercato dei fotovoltaico con accumulo passi a pannelli 10 volte più potenti.

Stando ai dati della ricerca entro il 2018, il mercato mondiale del fotovoltaico con accumulo passi dai 90 MW odierni a 900 MW, crescendo quindi di 10 volte. Aumentare la capacità di immagazzinando dell'energia comporterebbe importanti vantaggi sia per i privati che si vedranno ridurre i costi in bolletta, che per le aziende che operano nel settore.

Il futuro del fotovoltaico con accumulo si giocherà sulla base degli incentivi statali al settore dell'energia green ed in relazione ai costi delle batterie al litio. Nel corso del 2014 il prezzo delle batterie è sceso di circa il 20% e ci si aspetto un ulteriore calo del 15% per il 2015. Potenziare la capacità di accumulo dei comuni pannelli solari potrebbe portare ad un aumento del 90% di istallazioni di impianti ad energia solare.

Secondo le previsioni di ISH Technology, nel triennio 2014-2017, il mercato del fotovoltaico con accumulo si espanderà notevolmente in Italia, Germania e Regno Unito. Nel complesso questi Paesi peseranno per oltre il 40% del mercato del solare con accumulo, pur incidendo per solo il 20% delle installazioni di fotovoltaico. Per via degli incentivi previsti per promuovere l'uso delle batterie al litio, il più grande mercato per impianti fotovoltaici residenziali in grado di immagazzinare energia nel 2018 si prevede che sarà il Giappone.