Oggi grazie alla possibilità di scegliere tra le offerte di Illumia, Enel, Acea e altre aziende specializzate nel settore dell'energia è sempre più facile risparmiare sulle bollette dell'elettricità. Questo non solo aiuta alle tasche dei clienti, ma permette anche inquinare di meno. Questo tuttavia non è sufficiente per migliorare le condizioni ambientali del nostro pianeta e per questo alle volte intervengono le istituzioni.

Riguardo a questo tema, tra gli obbiettivi ambiziosi del progetto comunitario dal nome USmartConsumer finanziato con i fondi dell'Unione europea vi sono l'aumento del numero di cittadini che usa la letture dei contatori intelligenti e i dati forniti da questi per risparmiare sui costi dell'energia elettrica nelle proprie abitazioni. Il progetto, coordinato dalla Spagna e a cui partecipa anche l'Unione Nazionale Consumatori attraverso l'Agenzia per l'innovazione, lo sviluppo e la formazione, l'Aisfor.

Come spiega l'esperto nel settore dell'energia dell'associazione, Marco Vignola: "Aumentare la consapevolezza dei consumatori sui consumi energetici e rendere il contatore elettronico uno strumento efficiente per il risparmio energetico: sono questi gli obiettivi del progetto USmartConsumer, al quale parteciperà la nostra Unione con la società Aisfor".

Come lo stesso esperto spiega, l'USmartConsumer è un'iniziativa fortemente voluta e approvata anche dalla Commissione Europe nell'ambito del programma IEE (Intelligent Energy Programme). Questo progetto ha interesso molti, infatti collaborano dieci enti provenienti da vari paesi facenti parte dell'Unione e sono sotto il coordinamento generale della Spagna. Il progetto durerà tre anni e durante questo periodo verranno effettuate e messe in atto varie azioni: dall'analisi dei bisogni e delle aspettative dei consumatori sui propri consumi energetici fino a tavoli di concentrazioni tra vari operatori ed esperti del settore.

Inoltre verrà fatta un'intensa e ampia campagna informativa. Tutte queste attività saranno volte a promuovere un utilizzo efficiente dei contatori intelligenti e a ridurre di conseguenza i consumi energetici in quante più abitazioni possibili, aumentando la consapevolezza e le informazioni dei consumatori italiani ed europei. Inoltre aumentare una cooperazione tra operatori energetici e consumatori migliorando anche il numero e la qualità dei servizi da offrire grazie ai contatori intelligenti di nuova generazione.