Confrontare le offerte di Illumia con quelle di Enel o Eni, scegliendo poi la più vantaggiosa, sicuramente ci può aiutare a risparmiare, anche se è sul piano della riduzione dei consumi che si combatte la vera battaglia: vincere lo scontro contro gli sprechi energetici consentirà di risparmiare sulla bolletta ma anche di ridurre le emissioni inquinanti e aiutare l'ambiente.

Se cercare la tariffa per l'energia elettrica più conveniente è un primo timido passo, il vero risparmio si ottiene solo limitando gli sprechi e i consumi. Più elettrodomestici abbiamo, inoltre, più dovremo prestare attenzione agli sprechi di energia elettrica: per ognuno di questi possiamo infatti adottare dei comportamenti volti all'abbattimento dei consumi energetici.

Tra tutti gli elettrodomestici che non possono mancare in casa, il frigorifero è uno di quelli che consuma più energia elettrica e, se non correttamente utilizzato, può anche diventare la principale fonte di sprechi energetici, ovviamente, ma anche alimentari. Ma anche in questo caso ridurre i consumi è comunque possibile.

In particolare sono le continue aperture e chiusure e l'abitudine di riempire il frigorifero all'inverosimile, anche con prodotti che potrebbero essere tranquillamente conservati a temperatura ambiente, a favorire l'aumento dei consumi energetici e, di conseguenza, la crescita incontrollato della bolletta della luce, soprattutto in estate.

In più quanti cibi finiscono per andare a male, soltanto perché riposti nel posto sbagliato o alla temperatura sbagliata. Ecco quindi alcune regole fondamentali per utilizzare bene il frigorifero, riducendo al minino consumi e sprechi.

Ovviamente puntare su un frigorifero con una classe di efficienza energetica il più elevata possibile: questo potrebbe farci risparmiare anche mille euro in dieci anni. Inoltre se decidete di comprare un apparecchio combinato (frigo+congelatore) sceglietene uno a doppio compressore che risparmierà energia elettrica e ottimizzerà le prestazioni alle diverse temperature di raffreddamento, oltre a rendere più semplice la pulizia.

Anche il posizionamento del frigorifero è importante: è importante per ridurre consumi e sprechi collocarlolontano da fonti di calore, oltre che staccarlo di almeno 10 cm dal muro per consentire la ventilazione della serpentina. Anche le dimensioni dell'apparecchio contano molto: inutile acquistare apparecchi sovra-dimensionati alle esigenze della famiglia.

Attenzione alla temperatura interna, che dovrà essere regolata sempre in base alla stagione, mediante il termostato: diminuire drasticamente i gradi in estate, ad esempio, è inutile e dispendioso: la temperatura interna, in media, dovrà sempre restare tra i 4 e i 6 gradi per il frigorifero e -18 e -15 gradi per il freezer.

In più è bene effettuare periodicamente lamanutenzione del frigorifero: eseguire una pulizia periodica della serpentina, sbrinare il congelatore quando il ghiaccio supera i 5 cm di spessore sono le operazioni basilari per il corretto funzionamento.