Le famiglie e le imprese italiane desiderano avere una fornitura di energia elettrica conveniente ma anche efficiente. Troppe, infatti, sono le interruzioni del servizio registrate durante l'anno che provocano disagi agli utenti e perdita di denaro e di tempo alle aziende. Il compito dell'amministrazione pubblica e delle società energetiche è quello di migliorare il più possibile il servizio della rete elettrica e questo in futuro sarà più facile grazie alle smart grid. Ma di cosa stiamo parlando?

Una smart grid è un sistema di gestione della rete elettrica intelligente che integra i canali di distribuzione tradizionali con le nuove tecnologie digitali. Con questi strumenti è possibile migliorare l'efficienza energetica della rete elettrica e raccogliere importanti informazioni sul servizio agli utenti e sull'impatto ambientale. I consumatori finali sono prevalentemente interessati a risparmiare sui costi dell'energia, ma anche l'efficienza e l'ottimizzazione energetica sono temi di grande importanza.

A Roma, il 14 aprile presso il Centro Congressi Fontana Di Trevi, si terrà la terza edizione dello Smart Grid International Forum che vedrà coinvolti diversi soggetti promotori della realizzazione di sistemi operativi intelligenti per le città del futuro. Roma, da questo punto di vista, è molto avanti e presto prenderà il via un progetto pilota di smart grid con l'obiettivo di migliorare il servizio di distribuzione dell'energia elettrica e ridurre il numero dei blackout.

A cimentarsi in questa sperimentazione ci saranno l'operatore energetico Acea e ABB Italia che vogliono fornire alla città di Roma un efficace sistema di monitoraggio della rete elettrica per la prevenzione di guasti e disservizi. Paolo Perani, lo Strategic Business Development Manager di ABB Italia, ha spiegato ai giornalisti del magazine Key4Biz le ragioni della partnership con Acea.

"La tecnologia scelta da Acea si basa su componenti avanzate ma disponibili sul mercato, ed integrate tra loro a regola d'arte, per cui il sistema è facilmente scalabile ed adattabile a diverse configurazioni. Una soluzione simile, anche se in scala ridotta, è utilizzata ora per la distribuzione elettrica degli ospedali o dei carichi critici degli aeroporti".

Questo esperimento di smart grid si inserisce perfettamente nelle tematiche che saranno prese in considerazione durante l'evento del 14 aprile ovvero lo Smart Grid International Forum organizzato da GIE - Gruppo Italia Energia. Durante gli incontri in programma, infatti, si discuterà molto di quelle che sono le possibili interazioni fra le reti elettriche e i settori Tlc e Ict.