Ad inverno inoltrato, complici le giornate uggiose e piovose, la luce del giorno non accompagna molto a lungo la nostra quotidianità: abbiamo bisogno di illuminare le stanze di casa e sfruttare una delle offerte di Enel Energia, Edison, Acea Energia, oppure del servizio di Maggior Tutela, per la fornitura dell'energia elettrica.

Per ottenere un risparmio maggiore sull'utilizzo dell'elettricità, è importantissimo calcolare il costo in base alle proprie esigenze: ad esempio, se siete lavoratori e trascorrete fuori casa gran parte del giorno, sarà utile confrontare le offerte per l'energia elettrica in base alle proprie abitudini di consumo e scegliere tariffe biorarie, distinguendo così la spesa per il tempo che passate fuori casa, con un consumo inferiore, e quello che trascorrete in casa, magari la sera e nel fine settimana.

Ecco quindi che vi presentiamo un esempio efficace per risolvere il problema e risparmiare sulla bolletta dell'elettricità, confrontando le tariffe proposte dai gestori.

Facciamo l'ipotesi che il nostro consumatore tipo sia un lavoratore residente a Roma, che voglia spendere fino a un massimo di 90 euro al mese sulla bolletta e che trascorra il suo tempo a casa solamente la sera per guardare la tv con la sua famiglia e il weekend. Ovviamente le sue necessità relative all'energia elettrica sono quasi limitate alla fascia serale e al fine settimana, quindi sarà più vantaggioso per lui optare su una tariffa di tipo biorario.

Per un utente di questo tipo, infatti, Enel Energia propone una tariffa bioraria a prezzo bloccato al costo di 447,3 euro attraverso l'offerta "e-light".

A seguire, Edison con la proposta "Edison Web Luce", una tariffa a prezzo bloccato, ma stavolta monoraria, al costo di 484,8 euro.

Infine, l'offerta del Servizio di Maggior Tutela, che a prezzo indicizzato AEEG offre al consumatore la possibilità di spendere 516,3 euro a tariffa bioraria.