Il costo delle bollette dell'energia elettrica pesa molto su famiglie e imprese italiane che, ogni anno, sono costrette a stringere la cinghia. Risparmiare, però, è possibile, basta informarsi sul web e trovare le tariffe più convenienti confrontando le offerte di Eni, Enel, Edison o altri operatori. Per tagliare i consumi e le spese, tuttavia, è anche bene ottimizzare l'energia elettrica consumata con le lampadine a led e gli elettrodomestici ad alta efficienza di classe A.

Ma quanto si può risparmiare con una lampadina? A seconda del tipo di lampadina scelta per la propria casa (a led o a fluorescenza) si può risparmiare dall'80 al 90% rispetto a un vecchio prodotto (ovvero a incandescenza). Questo vuol dire che, semplicemente per la luce utilizzata, senza cambiare le proprie abitudini di consumo, si risparmia fra i 10 e i 20 euro l'anno. Il risparmio sarà più importante se abbiamo confrontato le tariffe di Acea, A2A e delle altre compagnie, per trovare l'offerta più adatta ai nostri consumi.

Ma passiamo a parlare degli elettrodomestici ad alta efficienza energetica. Questi apparecchi che utilizziamo ogni giorno per diversi scopi, hanno ovviamente un consumo di energia elettrica maggiore rispetto alle lampadine e quindi il risparmio sarà ancora più grande se adottiamo alcuni provvedimenti. Innanzitutto, se abbiamo sottoscritto una tariffa bioraria per l'energia elettrica sarà meglio accendere questi elettrodomestici nelle ore serali o nei weekend. Altrettanto importante per risparmiare, però, sarà scegliere elettrodomestici di classe A o superiori.

Gli elettrodomestici ad alta efficienza energetica, infatti, possono far risparmiare anche 100/150 euro in bolletta. Se utilizziamo molto lavatrice, lavastoviglie, frigorifero e forno, quindi, sarà bene scegliere un prodotto di classe A, A+ o A++, diversificazione che sarà indicata su tutte le etichette energetiche obbligatorie sui prodotti. È probabile che questi elettrodomestici costino un po' di più rispetto alla media, ma la spesa iniziale sarà ricompensata dal risparmio sul lungo periodo.

Ricordiamo, infine, che l'acquisto di elettrodomestici ad alta efficienza energetica (classe A o superiori) è oggetto delle detrazioni fiscali sulla dichiarazione dei redditi. Con gli ecobonus, infatti, è possibile recuperare fino al 50% della spesa, ma solo per quanto riguarda immobili ristrutturati per il risparmio energetico.