Le bollette del gas e riscaldamento, anche a causa dell'aumento del costo delle materie prime, sono sempre più salate. Anche per questo i consumatori sentono la necessità di confrontare le tariffe delle diverse aziende distributrici di energia. Si pensi, per esempio alle offerte di Eni o ai pacchetti energia pubblicizzati da Enel che hanno l'obiettivo di offrire al consumatore il piano tariffario che meglio risponde alle loro esigenze di consumo.

Per il consumatore, quindi, è una priorità capire come risparmiare sulle tariffe di luce e gas, soprattutto in questo difficile momento economico. A ben vedere, però, possiamo iniziare a risparmiare anche partendo dalla nostra quotidianità. Bastano piccoli ma utili accorgimenti.

Innanzitutto, approfittando anche degli ecoincentivi promossi dal Governo in materia di risparmio energetico, si può scegliere di installare doppi vetri e isolare le pareti esterne e i sottotetti. In questo modo si eviterà di far andare a vuoto il riscaldamento, generando inutili dispersioni di calore. Per questo stesso motivo è sempre preferibile aprire le finestre per favorire il ricambio dell'aria nelle ore in cui il riscaldamento è spento.

Nel caso si possegga un riscaldamento autonomo, un'attenzione particolare deve essere riservata ai gradi impostati: la temperatura ideale è intorno ai 18/19 gradi ed è preferibile far andare la caldaia nelle ore serali (fascia 18-22). Inoltre va ricordato che una buona manutenzione di quest'ultima aiuta ad evitare inutili sprechi.

Altro accorgimento riguarda l'acqua calda. Senza dubbio è preferibile utilizzare la caldaia al posto dello scaldabagno, in quanto la prima permette di scaldare e di fruire solo dell'acqua realmente necessaria, risparmiando molto sul costo dell'energia.

Infine si può pensare di limitare l'utilizzo del forno a gas. Meglio il microonde, anche se, in questo caso, è bene dare un occhio ai consumi di energia elettrica. Risparmiare sulla bolletta di luce e gas è quindi possibile. Basta iniziare da piccoli gesti quotidiani.