Le famiglie italiane, con la crisi economica che persiste, sono sempre più attente a risparmiare sulle utenze domestiche come, ad esempio, quelle relative alla fornitura di gas ed elettricità. Ma come scegliere le tariffe del gas più convenienti fra servizio di maggior tutela e operatori del mercato libero dell'energia? L'ultimo studio dell'Osservatorio SuperMoney vuole rispondere a questo quesito.

Grazie a un confronto di offerte di energia, effettuato sul portale online, gli analisti di SuperMoney hanno cercato le migliori tariffe del gas corrispondenti a tre differenti profili di utente e di consumo: una famiglia con figli (con un consumo di 1400 m3 di gas annui), una coppia senza figli (1150 m3 annui) e un pensionato che vive da solo (700 m3 annui). Il risultato della comparazione dimostra che scegliendo gli operatori del mercato libero si può risparmiare fino al 14% rispetto al servizio di maggior tutela.

I risultati della comparazione, guardando i dati nel dettaglio, variano da regione a regione, ma è la convenienza del libero mercato è confermata praticamente ovunque. Facendo una media delle tre fasce di consumo prese in analisi, inoltre, è emerso che la regione in cui si risparmia di più è la Basilicata con il 14,43% di taglio dei costi, al secondo posto troviamo invece la Campania con un risparmio del 13,22%, mentre in terza posizione c'è il Lazio con il 12,57%.

Fra le varie offerte, in queste tre regioni, la tariffa del gas più conveniente è risultata essere "e-light gas" di Enel Energia che in Basilicata propone un prezzo di 794,36 euro (contro i 927,33 euro del servizio di maggior tutela), in Campania offre 879,06 euro (anziché 1.012,03), mentre in Lazio ha un costo di 932,76 euro (contro i 1.065,93 euro della maggior tutela).

Guardando ai risultati per le altre regioni, invece, la tariffa più vantaggiosa è quella di Gas Natural Vendita con "Sconta Gas Tre" che fa risparmiare in media il 4% rispetto alle offerte di maggior tutela. Anche se la differenza di costo è più esigua, si tratta comunque di un taglio della spesa non indifferente per le famiglie italiane che, dunque, per avere bollette più leggere dovrebbero puntare sul mercato libero.

"Lo studio dimostra che tutti, dal pensionato alla famiglia, possono risparmiare sulla bolletta del gas scegliendo con attenzione la tariffa più conveniente - sostiene Andrea Manfredi, Amministratore Delegato di SuperMoney - Anche se in alcune regioni la riduzione dei costi è sicuramente più contenuta, il confronto delle offerte del mercato libero con il servizio di maggior tutela non lascia dubbi sulla maggiore convenienza dei primi sui secondi".