Anche quest'anno sono confermate le detrazioni fiscali per chi ha intenzione di eseguire una ristrutturazione della Casa. Nel 2014 grazie alla legge di stabilità è stato prorogato per tutto l'anno anche l'ecobonus, ossia le detrazioni fiscali per lavori di rinnovamento energetico e del risparmio energetico. Vediamo allora gli incentivi e facciamo chiarezza.

Ecobonus 2014 e detrazioni Ristrutturazione casa 2014

Nel primo caso, per la ristrutturazione casa 2014, rimangono in vigore fino al 2015 le detrazioni fiscali del 50% per un importo massimo che può raggiungere i 96.000 euro. Attenzione perchè dal 2015 il bonus scenderà al 40%. In ogni caso, che la ristrutturazione casa sia fatta nel 2014 o l'anno seguente va spalmata su dieci annualità distribuendola con uguale importo.

Il secondo incentivo sulla casa è il cosiddetto Ecobonus 2014, e anche in questo caso il termine ultimo è stato prorogato di un anno passando dal 31 dicembre 2013 al 21 dicembre 2014. Per tutto l'anno in corso quindi si può sfruttare le detrazioni fiscali al 65% per gli interventi di riqualificazione e rinnovazione energetica. Anche in questo caso dal prossimo anno ci sarà un abbassamento della percentuale di detrazione, che passerà al 50%.

Ricordiamo a tutti che Ecobonus 2014 e detrazioni per Ristrutturazione casa 2014 non sono cumulabili, quindi dovrete scegliere uno ed uno soltanto di questi incentivi di cui beneficiare.

Inoltre ricordiamo che è prevista la possibilità della detrazione del 50% anche per mobili e grandi elettrodomestici. Per quest'ultimi devono esser a risparmio energetico e di classe non inferiore ad A+ (e A per i forni). Per i mobili la lista completa la potrete trovare sul sito dell'agenzia delle entrate e comprende letti, armadi, librerie, scrivanie, tavoli, sedie, comodini, poltrone e divani. Non sono interessati invece computer e televisori.