L'Agenzia delle Entrate ha di recente pubblicato sul proprio sito alcuni aggiornamenti inerenti ai requisiti per l'accesso agli Ecobonus 2014, ossia quelle agevolazioni fiscali riservate a coloro che hanno riqualificato il proprio immobile dal punto di vista energetico effettuando alcune di queste operazioni: riduzione del fabbisogno energetico per il riscaldamento, miglioramento termico dell'edificio, installazione di pannelli solari e sostituzione degli impianti di climatizzazione invernali e tanti altri.

Tutti gli interventi ammessi, come le procedure per fare domanda per le agevolazioni fiscali per il risparmio energetico, sono elencati all'interno della Guida pubblicata dall'Agenzia delle Entrate, consultabile nell'apposita sezione del sito.

Riassumendo, sarà possibile usufruire dell'Ecobonus 2014 per i lavori di miglioramento, secondo le seguenti percentuali:

  • 65% per le spese sostenute dal 6 giugno 2013 al 31 dicembre 2014;
  • 50% per le spese che saranno effettuate nel 2015;
  • 36% per le spese sostenute a partire dal 2016
Date leggermente diverse per quanto riguarda gli interventi di riqualificazione energetica apportati sulle parti comuni degli edifici condominiali :
  • 65% per le spese sostenute tra il 6 giugno 2013 e il 30 giugno 2015;
  • 50% per le spese che saranno effettuate dal 1° luglio 2015 al 30 giugno 2016;
  • 36% a partire dal 1° luglio 2016.
Possono richiedere l'Ecobonus 2014: le persone fisiche, i contribuenti che hanno reddito d'impresa,le associazioni tra professionisti,gli enti pubblici e privati che non commerciali, i condomini, gli inquilini e coloro che hanno l'immobile in comodato.