Ecobonus 2014, aumentano le detrazioni per il fotovoltaico 2014: dal governo non solo proroghe ma le detrazioni non saranno cumulabili con quelle per la ristrutturazione edilizia.

Torna anche nel 2014 l'Ecobonus, con tante detrazioni fiscali sul fotovoltaico e l'edilizia: con la nuova legge di Stabilità, sono state inserite nel testo di legge misure volte a prorogare il vecchio Ecobonus dello scorso anno che ha rinnovato le scadenze e portato ulteriori aumenti. Sale al 65% infatti, la detrazione fiscale dell'Ecobonus 2014 prevista per interventi di riqualificazione energetica relativi a spese sostenute nel periodo tra il 6 giugno scorso e il 31 dicembre 2014.

La detrazione per il fotovoltaico, così come le altre detrazioni di riqualificazione energetica previsti dall'Ecobonus 2014 scenderanno tuttavia al 50% per il periodo che va tra il 1^ gennaio prossimo e il 31 dicembre 2015.

Ecobonus 2014, non solo detrazioni per il fotovoltaico

Tra le detrazioni previste dall'Ecobonus 2014 relative al risparmio energetico sono riconosciute non soltanto le detrazioni per il fotovoltaico:

  • interventi di riduzione del fabbisogno energetico per il riscaldamento
  • interventi per il miglioramento termico dell'edificio (finestre, infissi, pavimenti, coibentazioni)
  • interventi per l'installazione di impianti fotovoltaici
  • interventi di sostituzione delgi impianti di climatizzazione invernale
Le suddette detrazioni fiscali comprese nell'Ecobonus 2014 si aggiungono a quelle relative a bonus arredi, elettrodomestici e detrazioni di ristrutturazione edilizia. Tuttavia è necessario ricordare che l'ecobonus al 65% e le detrazioni fiscali al 50% non sono cumulabili: come chiarito dalla guida dell'Agenzia delle Entrate, non c'è possibilità di cumulazione delle agevolazioni.