Il bonus energia per il gas è un incentivo introdotto nel 2008, che permette agli utenti domestici serviti dalla rete di risparmiare in media 80 euro/anno.

Il bonus energia per il gas

Introdotto un anno dopo del bonus energia per l'elettricità, è pensato per coloro che hanno necessità di usufruire del gas ad uso domestico ma non hanno una situazione economica favorevole. E' uno sconto che l'AEEG, cioè l'autorità per l'energia elettrica ed il gas, eroga a coloro che ne fanno richiesta al proprio Comune di residenza.

I beneficiari del bonus energia per il gas

Il bonus energia per il gas può essere richiesto da tutti i clienti domestici, cioè persone fisiche che siano effettivamente residenti in quel immobile, a cui sia intestata la fornitura di gas naturale allacciati in rete. La classe dell'edificio non deve essere superiore a G6 e l'indicatore della situazione economica equivalente ISEE deve essere inferiore ai 7500 euro. Se le famiglie hanno più di 4 figli a carico allora il valore ISEE sale a massimo 20000 euro. Possono infine fare richiesta, anche coloro che vivono in condomini dove l'impianto centralizzato è sempre a gas naturale, sempre se allacciati in rete. In questi casi il bonus va richiesto presso gli sportelli postali.

Quanto vale il bonus energia per il gas?

Il bonus energia per il gas è uno sconto che si ha sulla fornitura della materia prima, questa riduzione del costo è decisa dall'AEEG. Va ricordato che lo sconto è applicato sulla quota gas della bolletta, è ovvio che le imposte restano invariate. Il bonus varia in base a 3 fattori:

  • in base all'utilizzo che si fa del gas ( solo cucina, acqua calda e cucina, cucina acqua calda e riscaldamento).
  • in base al numero di familiari
  • in base alla zona climatica di residenza

Lo sconto rimane attivo per 12 mesi e si può rinnovare anche l'anno successivo.

Come si presenta la domanda per il bonus energia per il gas?

Per presentare la domanda al bonus energia per il gas, il titolare della fornitura può recarsi in qualsiasi CAF, oppure consegnare di persona il modello per la domanda, presso il proprio Comune di residenza. In quest'ultimo caso consigliamo di procurarsi:

  1. la bolletta per leggere il tipo di fornitura attiva,
  2. i dati anagrafici per compilare i campi dedicati,
  3. una copia del modellino ISEE che va allegata alla domanda stessa.
Il modellino per la domanda si trova sul sito del Ministero dello Sviluppo Economico, o sul sito dell'AEEG alla sezione dedicata al bonus gas.