Non tutti sanno che il frigorifero è l'elettrodomestico che più di tutti gli altri influenza i costi energetici sostenuti durante l'anno dalla maggior parte delle famiglie. Questo succede per vari motivi, non solo perché consuma una grande quantità di energia elettrica (è uno dei pochi elettrodomestici in funzione 24 ore su 24, per tutti i 365 giorni dell'anno). L'attenzione va rivolta soprattutto alla classe energetica e all'utilizzo che se ne fa.

Tra i tanti fattori che possono permettere di risparmiare sulla bolletta, il primo da considerare è la classe energetica dei nostri elettrodomestici: più il frigorifero è datato, più il valore della classe energetica sarà tendente al basso. Così avremo una efficienza energetica minore e andremo incontro ad una spesa più alta per la bolletta dell'elettricità.

Per ottenere l'obiettivo di risparmiare sulla bolletta, bisogna valutare e tenere presente, tra le altre cose, che un frigorifero di nuova generazione, di Classe Energetica A+++ permette di risparmiare sulla bolletta della luce un importo maggiore di 80 euro. Bisogna quindi verificare l'età dell'elettrodomestico e la categoria energetica alla quale appartiene; se è il caso, meglio investire in un nuovo frigorifero, il costo sarà recuperato velocemente.

Consigli per risparmiare sulla bolletta della luce - L'utilizzo del frigorifero

  • Posizionate il frigorifero nella zona più fredda della vostra cucina, assicuratevi che sia lontano da fonti di calore e dai fornelli
  • Non attaccate il frigorifero alla parete di fondo, tenete la distanza dal muro ad almeno 20 cm, per fare in modo e maniera che il calore del motore si disperda adeguatamente.
  • Pulite e tenete ordinato l'elettrodomestico, non lasciate alimenti inutili ad ingombrare il frigo senza motivo.
  • E' fondamentale mettere ordine all'interno del frigorifero. I piani centrali sono ideali per conservare in maniera ottimale uova, formaggi e salumi. Gli scomparti inferiori, di solito destinati a frutta e verdura invece, conservano bene anche la carne.
  • Evitate di riempire il frigorifero con quegli alimenti che non hanno necessità di essere "freddati"; pomodori, fagiolini, cetrioli e zucchine, ad esempio, si possono conservare a temperatura ambiente. In pratica il consiglio è quelli di non riempire troppo il frigo: come non tutti sanno, più il frigorifero e minore è la circolazione di aria fredda al suo interno. Così il consumo elettrico aumenta ed il risparmio sulla bolletta non c'è.
  • Discorso simile vale anche per gli alimenti caldi, essi non vanno inseriti nel frigorifero fino a quando non sono diventati ben freddi, questo per il motivo che se infilati nel frigo ancora bollenti fanno salire la temperatura media, causando un aumento dei consumi elettrici.
  • Un ultimo, ma non meno importante, accorgimento per risparmiare sulla bolletta elettrica è dato dal miglioramento della efficienza del frigorifero. Non dimenticate di pulire anche le serpentine che sono situate sul retro del frigorifero: la polvere che si accumula su di esse, può addirittura fare aumentare il consumo del 30%.