Il costo dell'Energia elettrica, ormai, è in aumento progressivo ed inarrestabile di anno in anno. Il nostro vivere quotidiano (purtroppo) ruota tutto intorno ad essa. La nostra casa "vive" di elettricità costantemente e continuamente, giorno e notte. La stragrande maggioranza delle nostre attività, in casa ma anche fuori, sono obbligatoriamente legate alla vitale esistenza della "presa di corrente". Tutto questo comporta, per le nostre finanze, un esborso in termini di denaro non indifferente.

Per cercare di abbattere sensibilmente il costo in bolletta, dovuto essenzialmente all'uso (o abuso) di elettricità, basterà conoscere ed applicare delle semplici regole e seguire piccoli accorgimenti.

  • L'illuminazione. Prima regola elementare ma fondamentale, è quella di non lasciare inutilmente la luce accesa quando non serve. Lo spreco di energia causato da una lampada lasciata in funzione a molti potrebbe sembrare poca cosa. In effetti siamo nell'ordine di centesimi. Ma provate a calcolare il consumo in un anno!
  • Lo scaldabagno. Forse non tutti sanno che lo scaldabagno, specie nei mesi invernali, è tra gli elettrodomestici che assorbono maggiore quantità di energia. Ideale fosse di sostituirlo con uno equivalente a gas. Oppure, meglio ancora, montare pannelli solari. Se non si desidera sostituirlo, almeno regolare il termostato su 40° nei mesi estivi, 55° - 60° in inverno. A titolo di informazione, uno scaldabagno acceso per un anno 24 ore su 24, è responsabile del 60% dell'intero costo della bolletta.
  • Il ferro da stiro. Tra i piccoli elettrodomestici che si usano in casa, il ferro per stirare è tra quelli che consumano di più. L'imput quindi è usarlo poco tempo, velocizzando il più possibile la stiratura. L'astuzia sta nel modo di appendere il bucato: i panni vanno stesi sempre in modo che non facciano pieghe. Quando andremo a stirarli faremo presto, di conseguenza consumeremo meno. E' consigliato poi, stirare la sera, quando c'è meno richiesta di energia. Spegnere poi il ferro prima che si sia finito di stirare, quando sono rimasti pochi capi, in modo da usarlo caldo ma senza elettricità.
  • Elettrodomestici in stand-by. E' opportuno che vengano spenti tutti quegli elettrodomestici che hanno in uso lo stand-by, tipo televisori, monitor, led, ecc. Alla lunga, avremo in bolletta un piccolo ma gradito risparmio.
  • Lampadine a incandescenza. un bel po di risparmio si potrà sicuramente avere se si provvederà alla sostituzione di tutte le lampade e lampadine a incandescenza, con quelle a Led (serpentina).
  • Frigorifero e Congelatore. Assicurarsi sempre di averli chiusi perfettamente. Almeno una volta l'anno fate un ciclo di pulizia con relativo scongelamento. Se acquistati, ovviamente preferite quelli di Classe A che mediamente consumano la metà di quelli di classe inferiore.
  • Microonde. per scongelare o riscaldare il cibo precotto è sempre preferibile il fornetto a microonde al posto della piastra elettrica
  • Caminetto a legna. per i fortunati possessori di un caminetto a legna è bene procurarsi una pietra ollare, messa sul fuoco sostituirà egregiamente la piastra elettrica. Cucinerete a "costo zero".