Detrazioni fiscali 2013-2014, risparmio energetico e ristrutturazioni: si continua a battagliare per la proroga dell'ecobonus in particolare ma anche delle detrazioni al 50% per ristrutturazioni edilizie. L'obiettivo è quello di stabilizzare l'ecobonus dal 2015 al 2020 al 50% e di prorogare ancora le detrazioni per lavori di ristrutturazione. Il portavoce principale in Parlamento è Ermete Realacci: dopo il no del Senato per mancanza di coperture ora si passa alla Camera: si tratta di un provvedimento che interessa milioni di italiani e che potrebbe avere (come sta già avendo) ottime ripercussioni su il settore edilizio e della green economy.

Ma non solo, per le detrazioni fiscali 2013-2014 su risparmio energetico ed efficienza energetica ENEA ha pubblicato nuove FAQ, come di consueto molto dettagliate e chiare, per chiunque dovesse avere dubbi in merito alle agevolazioni fiscali per serramenti e infissi, pannelli solari, caldaie a biomassa e a condensazione, pompe di calore, coibentazione delle superfici e riqualificazione più in generale.

Per ogni punto si chiarisce, al fine di ottenere le detrazioni fiscali per risparmio energetico o ristrutturazioni nel 2013 o 2014 (ormai mancano pochi giorni), quali sono i requisiti generali, quali i requisiti tecnici specifici, quale tipo di interventi è agevolabile e quale è la documentazione necessaria (che ovviamente va anche conservata). Per chiunque avesse dei dubbi sugli interventi elencati, oltre alle guide ufficiali dell'Agenzia delle Entrate reperibili sul sito Casa.governo.it, suggeriamo quindi caldamente di consultare le chiare e complete guide specifiche di ENEA. Per farlo basterà collegarsi al sito Acs.enea.it e cliccare su "Vademecum e guide".