Energie rinnovabili: dall'Europa finalmente arrivano nuovi incentivi e altri interventi. In materia di energie rinnovabili proprio in questi giorni la Commissione Europea ha comunicato agli Stati membri i nuovi interventi ed incentivi pubblici e come progettare interventi per migliorare l'utilizzo delle energie rinnovabili.

Per il commissario dell'Unione Europea all'Energia Oettinger l'Europa deve fornire sicurezza ed energia ai cittadini con interventi pubblici efficienti economicamente ma che devono essere progettati con molta attenzione perché interventi sbagliati possono alterare il funzionamento del mercato portando l'impennata dei prezzi riguardo l'energia.

Oggi la Commissione Europea intende dare la priorità alla competizione tra energie rinnovabili con sostegni più flessibili che portano al calo dei costi di produzione in modo che le tecnologie vengano esposte ai prezzi di mercato potendo rimuovere del tutto i supporti (cioè gli incentivi), obiettivo per l'Europa.

Tutto questo avverrà con cautela e gli Stati membri dovrebbero coordinare al meglio le loro energie per poter mantenere bassi i prezzi ai consumatori. I governi dovrebbero promuovere tariffe diverse per incentivare ad utilizzare l'elettricità in momenti diversi rispetto le ore di punta.

Non solo quindi una comunicazione da parte della Commissione Europea su come orientare gli Stati membri a gestire le risorse rinnovabili ma anche l'intento di proporre degli strumenti normativi per garantire che questi principi siano attuati del tutto.