L'associazione Altroconsumo ha proposto un'interessante soluzione per i consumatori italiani, con la quale risparmiare 190 euro all'anno sulle bollette di luce e gas. Attraverso internet quasi 200mila persone hanno risposto all'appello, aderendo all'iniziativa del gruppo d'acquisto denominato "abbassalabolletta".

Ecco come si realizza il risparmio sull'energia domestica: dopo aver raccolto quante più adesioni possibili (il numero degli aderenti garantisce la forza della domanda ed direttamente proporzionale al risparmio ottenuto) vengono contattati i vari fornitori di servizi di luce e gas.

Ogni azienda produrrà il proprio preventivo e gli aderenti al gruppo d'acquisto potranno decidere se cambiare o meno l'operatore, considerando il potenziale risparmio sull'attuale bolletta. Secondo le prime stime dell'associazione dei consumatori, ogni utente risparmierà 40 euro all'anno cambiando l'operatore dell'energia elettrica, 150 euro all'anno sostituendo il fornitore del gas e 190 euro complessivi se deciderà di trasferire entrambi i contratti.

Il vantaggio di un gruppo d'acquisto guidato dall'associazione dei consumatori è duplice: da un lato l'associazione può raccogliere tante adesioni grazie alla propria visibilità, dall'altra può garantire ai propri utenti sui contenuti e sulle clausole dei contratti proposti, grazie al team di esperti con cui collabora.

L'esperienza italiana prende spunto da analoghe soluzioni di successo già sperimentate in Inghilterra, Olanda e Portogallo e potrebbe costituire un importante tassello verso la conversione dell'energia domestica e nazionale dal fossile alle rinnovabili da attuarsi (secondo gli esperti) entro i prossimi 30 anni.