Venditori porta a porta che fingono di essere dell'Enel, e poi magari propongono i contratti di luce e gas di altri operatori presenti sul mercato libero dell'energia. Questo è solo uno dei modi discutibili per cui un venditore porta a porta cerca di attirare l'attenzione e di proporre i propri pacchetti.

Ed ora anche "Abbassa la bolletta", l'iniziativa di Altroconsumo sul primo gruppo d'acquisto del settore energia in Italia, è finita nel mirino di chi propone nuovi contratti per la luce e per il gas in maniera truffaldina.

In accordo con quanto riportato dall'Associazione attraverso il proprio sito Internet, infatti, a quanto pare telefonicamente e con il sistema del porta a porta ci sono fornitori e venditori che si spacciano quali vincitori dell'asta per il gruppo d'acquisto al fine di invogliare le persone a sottoscrivere i contratti di luce e gas.

Altroconsumo raccomanda vivamente di diffidare di queste pratiche commerciali a dir poco scorrette anche perché l'adesione ad "Abbassa la bolletta", entro la data del 30 novembre del 2013, avviene solo ed esclusivamente online.

In base ai dati che sono stati inseriti dai consumatori che hanno aderito ad "Abbassa la bolletta", che sono oltre 191 mila ad oggi, il risparmio medio ottenibile è di circa 190 euro l'anno così suddiviso: 40 euro l'anno per il contratto solo fornitura luce, 150 euro l'anno per il contratto solo fornitura gas, e 190 euro l'anno per la proposta luce e gas definita di norma come contratto "dual fuel".