Chiedersi se ci sia un'alternativa alle fonti energetiche "tradizionali" capita, soprattutto nel periodo che stiamo vivendo; una delle risposte è l'energia fotovoltaica, ma i dubbi sono tanti. Cosa bisogna fare per dotarsi di un impianto ad energia solare sul tetto di casa? Esistono finanziamenti per la realizzazione di un impianto fotovoltaico?

I vantaggi: risparmio economico (una volta recuperati i soldi dell'investimento), energia pulita e prezzo costante nel tempo. Il fotovoltaico, ricordiamo, è un metodo ecologico che permette di rispettare gli impegni internazionali riportati nel protocollo di Kyoto. Molto spesso noi italiani dimentichiamo di avere un obbligo: diminuire le emissioni di elementi che servono per la produzione di energia, ma che sono inquinanti per il Pianeta.

La tecnologia del fotovoltaico può essere una soluzione perchè è ben studiata, quindi facile da installare.

L'impianto deve essere installato da un professionista, ma questo non significa che non sia utile conoscere i componenti di un impianto fotovoltaico. L'inverter è il cuore dell'impianto e trasforma l'energia continua in energia alternata. I moduli, composti da celle spesso realizzate in silicio, trasformano in energia la luce solare. Il contatore GSE permette di calcolare l'energia immessa in rete per verificare la possibilità di usufruire degli incentivi statali in vigore. Il sistema di monitoraggio (non obbligatorio, come il contatore) è consigliabile per tenere sotto controllo l'impianto e intervenire in caso di anomalie.

Entriamo adesso nelle fasi operative. E' obbligatorio richiedere al Comune di competenza le autorizzazioni per l'installazione dell'impianto fotovoltaico. Fatto questo, il consiglio è rivolgersi a un professionista qualificato che possa indicare anche materiali di qualità, indispensabili per il buon rendimento.

Il dimensionamento dell'impianto fotovoltaico

E' la prima fase dell'installazione. Permette di considerare i consumi medi dell'abitazione per capire come soddisfarli nel modo migliore tenendo conto di fattori tecnici, geografico/climatico, economici e architettonici. Secondo una stima di rinnovabili.it, il consumo medio di un nucleo familiare di 4 persone è di circa 3500-4000 kWh all'anno.

L'orientamento dei pannelli fotovoltaici

L'ideale è orientare i pannelli verso Sud, in modo che le superfici esposte godano per maggior tempo dei raggi del Sole. L'inclinazione giusta per consentire il massimo della produzione di energia elettrica nel corso dell'anno dovrebbe essere di circa 30°.

I costi di un impianto fotovoltaico

Un impianto fotovoltaico da 3 kWp può avere mediamente un costo dai 6.500 ai 8.500 euro tutto incluso recuperabili in 6/9 anni, ma sono numerosi i finanziamenti concessi per l'installazione.