Quando la natura ispira la scienza. Un naturale movimento alla ricerca del sole è quello che effettuano i girasoli, ma è anche quello che dovrebbero fare i pannelli fotovoltaici per catturare più energia possibile dai raggi del Sole. Le foglie e il fusto di queste piante si rivolgono sempre al Sole per ottenere un'irradiazione più duratura possibile. Perché, allora, non prendere spunto da uno dei più affascinanti fenomeni della natura, l'eliotropismo, per rifornire di energia le nostre abitazioni o le nostre città?

Inseguire il sole

L'inseguimento solare è una tecnologia in grado di migliorare notevolmente la produzione di energia elettrica dei pannelli fotovoltaici. Non si tratta di un tradizionale impianto fotovoltaico, ma di tanti petali che non solo catturano i raggi solari, ma si muovono allo scopo di massimizzare l'assorbimento di energia.

Il fiore fotovoltaico è un'idea 100% italiana ed è stato brevettato dall'azienda Altertecno con il nome di "girasole" proprio perché la sua caratteristica principale è di girare intorno al sole. E' adatto per un utilizzo privato o urbano e si presenta come un oggetto di design che rispetta l'ambiente circostante, ma allo stesso tempo presenta una tecnologia avanzata.

Nello specifico, il sistema fotovoltaico di cui parliamo è un inseguitore biassiale: è proprio il pannello a doppio asse a funzionare come un "girasole": già due ore dopo l'alba è in grado di raggiungere la potenza massima, che viene mantenuta fino a circa 2 ore prima del tramonto. Il suo picco di potenza è di 2,6 KWp. Il rendimento del pannello fotovoltaico fisso, invece varia da 0 (all'alba) al picco di mezzogiorno, dopo un'altra volta. Per questo motivo, l'inseguitore solare biassiale dovrebbe garantire la produzione di grandi quantità di energia a prezzo vantaggioso.

Il fiore fotovoltaico resiste anche al vento perché i suoi "petali" inferiori ruotano e traslano fino a ricoprire quelli superiori e assicurare la robustezza necessaria a ridurre a metà la potenza del vento.

Il Girasole è una struttura modulare che complessivamente misura 8,7 metri di altezza e 6 metri di larghezza. Lo stelo e le "culle" dei petali si possono personalizzare: è possibile colorarle a piacimento. In più i petali presentano led per l'illuminazione notturna.

Il fiore fotovoltaico, cosiddetto "girasole", si presenta come ottimo compromesso tra risparmio energetico e design. Insomma, perché rinunciare all'estetica una volta fatta una scelta responsabile come quella di un impianto fotovoltaico?