Ecobonus 2014 al 65%, detrazioni per risparmio energetico: l'APE è necessaria per accedere alle detrazioni a partire dallo scorso 4 agosto, lo ha recentemente chiarito la nuova FAQ numero 67 dell'ENEA. Più precisamente l'ENEA ha diffuso la sua risposta alla domande se l'APE, ovvero l'Attestato di Prestazione Energetica, è obbligatorio per ottenere gli incentivi dell'ecobonus al 65% nel 2013-2014.

Gli esperti ENEA hanno spiegato che dato il decreto legge numero 63 del 4 giugno 20013 coordinato con la legge di conversione numero 90 del 3 agosto 2013, l'ACE (Attestato di certificazione energetica) è stato sostituito dall'APE, e che di conseguenza dal 4 agosto scorso nei casi in cui esso era previsto è ora necessario redigere l'APE per accedere all'ecobonus 2013 e 2014 al 65%, ovvero alle detrazioni per il risparmio energetico.

Per quanto riguarda l'accesso all'ecobonus al 65% nel 2014 e nel resto dell'anno in corso, gli esperti ENEA hanno inoltre specificato che tuttavia si "continua ad utilizzare lo stesso modulo dell'attestato di qualificazione energetica", che può anche essere stilato da un tecnico coinvolto nei lavori, mentre per quanto riguarda l'APE il tecnico che lo redige deve essere esterno, non coinvolto nelle operazioni volte a migliorare il risparmio energetico e l'efficienza energetica dell'edificio in questione.

Per quanto riguarda la documentazione per l'ecobonus 2013-2014 al 65%, per accedere alle detrazioni per risparmio energetico è quindi necessario, ove richiesto, compilare l'APE che sostituisce l'ACE, e l'Attestato di Prestazione Energetica deve essere compilato da un tecnico non coinvolto nei lavori.