Un risparmio complessivo che si attesta in media su base annua a 41 euro per le bollette della luce e gas a parità di consumi. E' quello ottenibile da domani, martedì 1 ottobre del 2013, e fino a fine anno, da parte delle famiglie che hanno contratti domestici di luce e gas in regime di maggior tutela.

Questo dopo che l'Autorità per l'Energia Elettrica ed il Gas, nell'ambito della revisione tariffaria trimestrale, ha reso noto che da domani martedì 1 ottobre del 2013 i prezzi della luce praticati al consumatore finale scenderanno dello 0,8%, mentre è del 3% il ribasso per i prezzi del gas. Il risparmio medio annuo è di 4 euro per la luce e di 37 euro per il gas per un totale di 41 euro complessivi come sopra accennato.

Tra i tanti rincari, quindi, per le famiglie arriva quantomeno una boccata d'ossigeno per quel che riguarda le utenze della luce e soprattutto del gas visto che quello del quarto trimestre del 2013 non è l'unico ribasso corposo che c'è stato quest'anno. E questo per il gas grazie alla riforma che, avviata proprio dall'Autorità per l'Energia Elettrica ed il Gas, sta progressivamente dando i suoi frutti.

Proprio l'Autorità per l'Energia Elettrica ed il Gas ha infatti messo in evidenza come dal mese di aprile del 2013 sul gas siano state fissate riduzioni di prezzo pari complessivamente al 7,8% che si traducono in un risparmio secco in bolletta pari all'incirca a 100 euro annui che di questi tempi, specie per le famiglie numerose, sono chiaramente tutto oro che cola.