Nella Regione Friuli Venezia Giulia arrivano nuovi fondi finalizzati alla concessione di contributi alle famiglie per realizzare nelle prime case interventi per il risparmio energetico. Questo dopo che la Giunta ha sbloccato risorse aggiuntive per 778 mila euro che derivano dall'assestamento di bilancio oggetto di approvazione nello scorso mese di luglio del 2013.

Le risorse aggiuntive permetteranno di soddisfare altre 147 domande, e di portare al momento la dotazione finanziaria complessiva per la misura a quasi 1,5 milioni di euro. In accordo con quanto reso noto dall'Amministrazione regionale, sono ancora poco più di 500 le domande di contributo per il risparmio energetico prima casa ancora scoperte, ovverosia senza la necessaria copertura finanziaria.

Pur tuttavia nella graduatoria si procederà a scorrimento in caso di rinunce o minori spese sostenute dai beneficiari del contributo durante la realizzazione dei lavori. L'intervento rientra in un piano più ampio della Regione Friuli Venezia-Giulia per il risparmio energetico che nel periodo dal 2011 al 2013 ha portato a stanziamenti per oltre 33 milioni di euro che hanno attivato 80 milioni di euro di spese sostenute da parte delle famiglie per gli interventi sulla casa.

In questo modo grazie ai contributi molte case, oltre a migliorare dal lato dei consumi energetici, saranno più sicure nell'ambito della prevenzione dei rischi domestici, e della tutela della salute e del benessere dei cittadini residenti nella Regione Friuli Venezia-Giulia.