L'Ecobonus fa ancora parlare di sé, soprattutto ora che il Decreto Legge 63/2013 è stato definitivamente convertito in legge (90/2013), portando dei nuovi limiti al suo piano di applicabilità, soprattutto per quanto riguarda la tipologia di opere che beneficieranno della detrazione del 65%; ad essere rivisti anche i tempi dell'agevolazione, che prevede validi i bonifici giunti entro il 31 dicembre 2013, fatta eccezione per i condomìni che in certi casi avranno tempo fino al 30 giugno 2014.

Queste le quattro categorie principali per il rinnovamento energetico che saranno oggetto degli incentivi con i relativi limiti di spesa e di detrazione fiscale:

  • isolamento termico con sostituzione degli infissi, coibentazione di coperture e pareti. E' stata determinata una spesa massima di 92.307,69 euro, con detraibilità massima di 60mila euro
  • sostituzione di vecchie caldaie con adeguati impianti a risparmio energetico. Vengono considerate anche le sostituzioni con pompe di calore o impianti geotermici a bassa entalpia, oltre alla sostituzione di vecchi scaldabagni elettrici con pompe di calore. In questo caso verrà applicata una detrazione massima di 30mila euro e una soglia massima di spesa di 46.153,84 euro
  • riqualificazione globale dell'edificio sotto l'aspetto energetico. La soglia massima di detraibilità è fissata in 100mila euro, per una spesa massima di 153.846,15 euro
  • installazione di pannelli solari termici. Anche in questo caso la detraibilità è fissata a 60mila euro con una spesa massima di 92.307,69 euro

Cosa succede, invece, per il bonus del 50% sulle opere volte alla ristrutturazione edilizia? Qui resta invariato ciò che era già stato confermato, ovvero la soglia di spesa massima di 96mila euro e una detrazione massima di 48mila euro. Da ricordare che nel caso di interventi su più fronti, per esempio intervento di risparmio energetico abbinato ad opere edilizie di riqualificazione, il contribuente può beneficiare di entrambe le detrazioni. Nel caso, invece, di più interventi che prevedono la detrazione del 65% (sostituzione infissi e sostituzione caldaia), le detrazioni verranno sommate.