Sul mercato libero gli operatori di luce e gas si danno battaglia per proporre pacchetti tariffari vantaggiosi per le forniture ai privati. Ma il rapporto qualità/prezzo vale anche per le utenze energetiche, ed in particolar modo per il gas trasportato su rete al fine di offrire adeguati standard di sicurezza. Ma come si fa a capire che il gas che consumiamo è sicuro?

Ebbene, a questo ci pensa l'AEEG, Autorità per l'Energia Elettrica ed il Gas, con delle apposite campagne di controlli che peraltro sono a sorpresa presso gli impianti, ovverosia senza alcun preavviso.

La nuova campagna di controlli a sorpresa partirà dall'1 ottobre del 2013 presso sessanta impianti di altrettante società che su tutto il territorio nazionale operano nel ramo della distribuzione energetica. L'obiettivo della nuova campagna di controlli non cambia, ed è quello di verificare che per il gas gli operatori rispettino quelle che sono le norme e gli standard di sicurezza e di qualità del servizio offerto.

La scelta di ottobre come mese per effettuare i controlli a sorpresa non cade a caso visto che questi saranno effettuati proprio in vista dell'inverno quando poi s'impennano i consumi di gas per riscaldamento. Per i controlli l'Autorità per l'energia elettrica ed il gas si avvarrà della collaborazione della Guardia di Finanza, ed in particolare del Nucleo Speciale Tutela Mercati. Ed anche della Divisione Stazione Sperimentale per i Combustibili di Innovhub - Stazioni Sperimentali per l'industria, azienda speciale della Camera di Commercio di Milano.