Arriva dalla Toscana un'idea originale e innovativa nel campo delle energie rinnovabili: si chiama Uolly ed è un generatore di energia elettrica fotovoltaico portatile. A progettarlo e immetterlo in commercio è stata la Cooperativa Comea, che ha sede ad Asciano (Siena).

Il prodotto è stato concepito in particolare per alcune categorie di soggetti: i titolari di negozi, i responsabili di cantieri, per esempio, o chi abita in edifici isolati e si ritrova impossibilitato ad allacciarsi alla corrente elettrica. Ma senza dubbio il dispositivo apre una strada di ricerca interessante nel nostro paese, nel campo del già promettente settore delle rinnovabili.

Uolly è disponibile in due versioni: Uolly 1 è un sistema mobile che genera corrente alternata a 220 V fino a 2000 w di potenza. E' costituito da un involucro esterno, in alluminio, che racchiude due batterie da 100Ah, un regolatore di carica, un inverter da 1000w (2000W) per la conversione da corrente continua ad alternata, una presa di corrente esterna, interruttore stacca batteria e fusibile di protezione. Il generatore integra anche un pannello fotovoltaico da 250w disposto sul coperchio del generatore.

Uolly 2 è ancora più compatto e fa della portatilità la sua arma vincente. Rispetto al "fratello maggiore", è minore la potenza , fino a 600 w, mentre la batteria è da 33Ah o 55 Ah in base al modello. Uolly 2 possiede due pannelli fotovoltaici da 25w cd (per una potenza complessiva di 50wp) disposti sui fianchi e incernierati nella parte superiore con apertura "a sportello".