Come scegliere un buon condizionatore che rinfreschi la nostra casa senza appesantire troppo le bollette della luce? Ecco alcuni consigli per investire bene su condizionatori che garantiscano il massimo risparmio energetico.

Innanzitutto esistono diversi tipi di condizionatore. La prima distinzione che va fatta è quella fra Raffrescatori, utilizzati solo per raffreddare l'ambiente dove sono installati, e Pompe di calore, che sono in grado sia di raffreddare che di riscaldare. La pompa di calore permette un risparmio sull'energia elettrica di circa il 67% rispetto a un raffreddatore tradizionale.

Da leggere: Tassa sui condizionatori, ma bisognerà davvero pagarla? 

Ora veniamo ai consigli per acquistare un buon condizionatore a risparmio energetico:

Uno dei consigli migliori è quello di acquistare un condizionatore con inverter: la tecnologia inverter, quando si raggiunge una temperatura programmata, permette di far funzionare l'elettrodomestico mantenendo al minimo la potenza del motore e stabilizzando la temperatura, così da non avere sbalzi e consumi eccessivi e inutili.

È bene avere un timer che permetta di programmare l'accensione e lo spegnimento del condizionatore anche quando non si è presenti in casa.

Consiglio importante: occhio alle Classi di efficienza energetica. Le Classi sono segnalate su un'etichetta che per i condizionatori è obbligatoria per legge dal 2004 e indicano il grado di consumo elettrico. Le Classi sono: AA - ottimo, A - buono, B - più di medio, C - medio, D - mediocre, E - basso, F - molto basso, G - pessimo. Le Classi più alte (AA, A e B) di solito dispongono della tecnologia inverter, mentre le Classi inferiori alla B hanno solo la modalità on-off che fa consumare di più, mandando subito al massimo la potenza del motore.

È meglio acquistare un condizionatore fisso, perché gli apparecchi mobili consumano di più

Attenzione ai dati sulla capacità di raffreddamento: è espressa in Btu/h o in kW. Più i valori sono alti, più sarà alta la capacità di raffreddamento e quindi anche il consumo energetico conseguente.

Ultimo consiglio: non badate tanto ai prezzi e comprate condizionatori di marche certificate e con garanzia di efficienza, sicurezza e qualità. Una spesa sostanziosa iniziale vi garantirà un risparmio a lungo termine.