Le detrazioni Irpef del 55% per gli interventi di riqualificazione energetica sugli edifici sono valide fino al prossimo 30 giugno, ma non è ancora possibile confermarle ufficialmente per il futuro. La loro proroga non sarà infatti oggetto di discussione al Consiglio dei Ministri.

A farlo presente è stata una fonte del governo, che ha smentito la dichiarazione del ministro dello sviluppo economico Flavio Zanonato riguardo il rinnovo "almeno per tutto il 2013" delle agevolazioni fiscali in tema di energia.

Zanonato, a margine dell'assemblea di Confindustria, aveva infatti confermato la proroga delle detrazioni Irpef del 55% per gli interventi di efficienza energetica, a differenza di quelle relative alle ristrutturazioni edilizie, di cui, come ha confermato il ministro, non si potrà più usufruire.

Una fonte governativa ha invece comunicato che la proroga della copertura del 55% per i lavori effettuati per migliorare l'efficienza energetica degli edifici non è ancora definitiva. L'argomento, ha precisato la fonte riportata da Reuters, non sarà affrontato durante il Consiglio dei ministri.

Insomma, l'attesa per la conferma della proroga non è ancora terminata. Di certo c'è solo la necessità di rimodulare gli incentivi in funzione delle nuove condizioni del bilancio pubblico, in equilibrio sempre più precario.