Nonostante il grave momento di crisi del mercato automobilistico, dovuto alla forte e prolungata crisi economica e all'innalzamento dei prezzi del costo della benzina, dalla Germania, ad Aquisgrana, la città di Carlo Magno, sta per arrivare "Streetscooter", l'auto ad energia elettrica low cost a emissioni zero, che cambierà il mercato delle quattro ruote e dell'ambiente alla cifra di 5.000 euro, contro l'italiana i.Car0 e la tedesca Colibrì, entrambe citycar elettriche, al costo di 10.000 euro chiavi in mano.

Il futuro sembra diventare una realtà sempre più prossima. Il sogno di un'auto elettrica low cost, è stato annunciato, dalla Frankfurter Allgemeine Zeitung (Faz)e da Achim Kampker, 36 anni, professore universitario presidente di "Streetscooter", che insieme a un team d'ingegneri, sta avviando il progetto dell'auto elettrica "per tutte le tasche", per una produzione industriale. Kampker ha dichiarato: "Abbiamo scelto Aquisgrana come sede della fabbrica, poiché in questo modo i luoghi della produzione e dello sviluppo sono a contatto di gomito".

Il sogno delle auto del futuro sembra diventare ormai una realtà. Il progetto della produzione in scala delle auto elettriche, inizierà infatti verso la metà del 2014, nell'ex fabbrica del colosso ferroviario Bombardier, in Canada, e prevede la produzione di 250 e 400 vetture elettriche al mese, da 5.000 euro, più il leasing della batteria.

Dalle prime rivelazioni, sembra trattarsi di un'auto a due posti dotata di un bagagliaio, come una city car, simile alla Qbeak, un'autovettura a zero emissioni. Prevista anche la produzione di furgoni elettrici di 4,60 metri di lunghezza, con una potenza di 45 kilowatt, con un'autonomia di 120 km e una velocità massima di 85 km/h, simile al Caddy della Volkswagen.